I risultati dopo che i peeling chimici sono stati eseguiti correttamente sono spesso schiaccianti. Meno 5-10 anni è solo uno dei risultati attesi. Ma perché non tutti accettano facilmente questa procedura? Potenziali complicazioni dopo la desquamazione: questa è la principale causa di preoccupazione.

Prima di qualsiasi procedura cosmetica, è consigliabile ottenere la massima informazione su ciò che ti aspetta. Se comprendi chiaramente il corso del peeling, le potenziali sensazioni durante la sessione e le sue conseguenze, i tuoi nervi andranno sicuramente bene. skinpeel.ru ti aiuterà a trovare tutte le informazioni necessarie.

Quando non ti preoccupare?

Su numerosi forum di bellezza e cosmetologia, vengono creati centinaia di temi simili in cui le donne condividono gli "orribili" effetti delle bucce, mentre la maggior parte di queste manifestazioni sono normali e prevedibili.

Dopo la desquamazione, è necessario valutare adeguatamente le condizioni.

  1. Piccole eruzioni cutanee subito dopo la procedura. Qualsiasi peeling è una violazione obbligatoria dell'integrità della pelle, quindi la risposta del corpo potrebbe essere imprevedibile. Eruzione moderata immediatamente dopo la procedura è normale. Tuttavia, qualsiasi eruzione cutanea o acne non è considerata una complicazione solo quando diminuisce ogni giorno e gradualmente svanisce.
  2. Il rossore della pelle è una reazione completamente normale dell'epidermide agli effetti degli acidi. Per non suonare l'allarme, si dovrebbe capire per quanto tempo l'iperemia può durare e quanto velocemente si fermerà, vale a dire: in caso di peeling superficiali - è assente o dura 3-4 ore; con peeling medio - da 3 a 5 giorni; con peeling profondi - fino a 2 mesi.
  3. Peeling di gradi diversi - non solo non è una complicazione, ma per la maggior parte dei peeling, infatti, è considerata la reazione più corretta. A seconda del tipo di peeling, la desquamazione può essere quasi impercettibile, finemente sfaldata e pronunciata anche quando la pelle viene letteralmente esfoliata in strati. Esfoliazione normale dopo il peeling medio

  • Gonfiore. Un leggero gonfiore si verifica a causa dell'aumento della permeabilità capillare. Potrebbe non verificarsi immediatamente e contenere fino a 3 giorni. Vale la pena di preoccuparsi solo se il gonfiore aumenta ogni giorno e si diffonde in altre aree, ad eccezione di quella trattata.
  • Vere complicazioni dopo il peeling

    Come capire che è ora di suonare l'allarme? Leggi attentamente questa sezione e non avrai domande.

    Grave e lungo arrossamento della pelle (eritema)

    Il rossore dopo la desquamazione è del tutto normale e prevedibile. A seconda della profondità della procedura, l'eritema può presentare vari gradi di gravità. Ma se il rossore è troppo forte ed è impossibile tollerarlo, allora stiamo già parlando di una complicazione. Particolarmente pericoloso se il rossore del viso aumenta ed è accompagnato da febbre, febbre, nausea, vertigini.

    Di norma, per rimuovere un eritema eccessivo, l'estetista può prescrivere un unguento di sintesi, bepanten, psilo-balsamo gel. Guarda le tue condizioni, se anche dopo aver usato questi prodotti, gonfiore e arrossamento aumentano, non andare da un cosmetologo, ma da un dermatologo.

    Macchie di pigmento

    Non puoi nemmeno immaginare quanto può essere forte e inaspettata la pigmentazione post-peeling. Se i punti del pigmento sono il tuo punto debole, vale la pena osservare rigorosamente tutte le raccomandazioni di cura dopo il peeling, e in generale per essere sicuro ed eliminare un numero di fattori di rischio associati:

    1. Non combinare la peeling e la terapia con mezorollernuyu. Sì, a parità di altre condizioni, l'effetto di tale combinazione può essere ottimo, ma devi essere sicuro di poter evitare la pigmentazione.
    2. Qualche settimana prima del peeling previsto, è necessario utilizzare in prodotti per la cura della casa che inibiscono la sintesi della melanina.
    3. Dopo il peeling, assicurati di usare una crema con un fattore solare di almeno 35, e ancora meglio - 50.

    La pigmentazione dopo il peeling, ovviamente, non è un problema fatale, ma viene eliminato abbastanza a lungo e noioso. L'estetista aiuterà ad eliminare i punti del pigmento con l'aiuto di acidi AHA o preparati a base di idrochinone o arbutina. Inoltre, la mesoterapia con acido ascorbico al 20% dà un effetto eccellente.

    Reazione allergica

    Se si sta pelando per la prima volta, una reazione allergica è una delle conseguenze più imprevedibili della procedura. L'allergia può essere espressa da un complesso di sintomi, tra cui prurito, arrossamento, eruzione cutanea, gonfiore degli occhi, delle labbra, degli arti. Di norma, può verificarsi una reazione allergica agli eccipienti presenti nella preparazione principale del peeling. Se siete soggetti a allergie e paura per la reazione del vostro stesso corpo, per evitare tale complicazione, l'estetista può testare preventivamente lo strumento su un'area impercettibile della pelle.

    Se le manifestazioni di allergie sono abbastanza forti, è necessario prendere antistaminici e utilizzare la terapia esterna con farmaci steroidi. Attenzione: questa terapia deve essere prescritta ed eseguita solo da un medico, l'auto-trattamento in questo caso è estremamente pericoloso!

    Peggioramento dell'acne

    L'acne dopo il peeling è una complicazione, ahimè, non infrequente. E questo è doppiamente offensivo, perché molti hanno proprio l'obiettivo di sbarazzarsi di questa disgrazia nell'ufficio di un'estetista. Qual è il problema? In alcuni peeling, ad esempio, in glicolico, c'è una conseguenza molto spiacevole - il cosiddetto "deflusso di grasso", che diventa un mezzo eccellente per più eruzioni cutanee. Le cattive notizie: questa situazione è quasi impossibile da prevedere. La buona notizia: dopo la corretta eliminazione del problema, l'acne ti disturberà molto meno o mai.

    Ancora più importante, in questa situazione, in nessun caso è possibile utilizzare il pericoloso algoritmo "pierce-squeeze-cauterize", poiché con tali azioni è possibile solo aggravare la situazione. È necessario fare lo stesso con l'estetista, in modo da eliminare il problema con i metodi corretti. Per aprire papule o specialisti di ulcere sarà il più delicato possibile, e si può ferire la pelle e provocare la comparsa di macchie fresche sulla pelle dopo la desquamazione. Fermare lo sviluppo della microflora patogena anche a casa non è facile, quindi è meglio fidarsi di un professionista.

    Buccia secca dura (crosta)

    Per la maggior parte dei peeling medi, la comparsa di una crosta secca, che gradualmente esfolia, è considerata una variante della norma. Ma in alcuni casi, questo fenomeno diventa eccessivo: la crosta acquista un colore marrone scuro, diventa grossolana a tal punto che è assolutamente impossibile tollerare questo stato.

    Molte persone ricorrono all'idratazione con acqua termale, che è fondamentalmente sbagliata. Sì, l'umidità che dà la vita darà un sollievo immediato, ma dopo alcuni minuti evaporerà e asciugherà ancora di più la pelle. Inoltre, impregnare le croste dopo aver scrostato in generale è impossibile. Solo i prodotti con il contenuto di siliconi aiuteranno: creeranno sulla superficie della pelle il film più sottile che trattiene l'umidità, rende la crosta più elastica e riduce al minimo le sensazioni negative.

    Deve essere chiaro che sotto le croste si forma una nuova pelle. Quando la crosta si separa, la pelle sottostante potrebbe avere una tonalità rossa. Non preoccuparti: tra pochi giorni passerà il rossore.

    Linea di demarcazione

    Questa complicazione si esprime nell'aspetto di un chiaro confine tra le aree della pelle trattate e intatte. Più profondo è il peeling, maggiore è la possibilità di ottenere una linea di demarcazione pronunciata. Inoltre, a rischio - i clienti con la pelle scura o porosa.

    Il problema si risolve abbastanza facilmente con Jessner peeling, ma il tempo deve passare per una completa riabilitazione dopo la procedura principale.

    Come sapete, la paura ha occhi grandi, e dopo una procedura così stressante come sbucciarsi, sono particolarmente grandi. Quando una donna vede il suo viso arrossato e infiammato allo specchio dopo la procedura, il pensiero di essere "bruciata" sicuramente lampeggerà. In effetti, una vera bruciatura come complicazione dopo il peeling accade raramente. Dopotutto, grosso modo, il peeling è una bruciatura, ma una bruciatura è controllata. Vale la pena sperimentare solo se hai sviluppato lesioni profonde che non guariscono e causano forti dolori.

    Applicare uno strato abbondante di pantenolo (preferibilmente sotto forma di maschera spray). Cerca di bere più acqua e non uscire al sole. Se l'ustione è insopportabile o infiammata, trattarla con clorexidina. Per una guarigione più rapida, si consiglia il solcoseryl sotto forma di gel.

    cicatrici

    La formazione di cicatrici cheloidi o ipertrofiche dopo il peeling è un vero incubo sia per il cliente che per il cosmetologo. Fortunatamente, una tale complicazione si verifica abbastanza raramente e il più delle volte si verifica dopo un peeling profondo, sebbene possa verificarsi, ad esempio, con un peeling al TCA del 30% eseguito in modo errato. Le cicatrici possono verificarsi casualmente, ma sono più probabili che si verifichino in aree con la penetrazione più profonda dell'acido. La loro formazione è associata alle caratteristiche individuali del tessuto connettivo e all'aumentata produzione di collagene.

    Sfortunatamente, non è sempre possibile rimuovere grandi cicatrici dopo il peeling. Di norma, si consiglia di utilizzare una serie di misure, tra cui la lucidatura laser, la crioterapia, l'uso di cerotti siliconici e iniezioni di steroidi all'interno del rumine.

    A proposito, skinpeel.ru non consiglia di affidarsi in particolare a pomate ampiamente pubblicizzate contro le cicatrici: secondo numerosi studi, questi farmaci danno solo un leggero effetto e non giustificano il loro valore.

    Esacerbazione dell'herpes

    I pazienti che soffrono di herpes cronico possono presentare una esacerbazione dell'infezione dopo peeling a metà profondo o microdermoabrasione. Le piaghe possono apparire in gran numero e peggiorare significativamente il periodo di riabilitazione.

    Prima di iniziare qualsiasi procedura, si consiglia di assumere un farmaco antiherpetico (ad es. Aciclovir). Se stiamo parlando dell'aspetto iniziale dell'herpes dopo il peeling, che è anche possibile a causa dell'indebolimento delle funzioni di barriera della pelle, è necessario consultare un medico per la selezione di un trattamento complesso.

    Come evitare complicazioni dopo la desquamazione

    Bene, hai letto tutto questo e ora non vuoi nemmeno pensare al peeling? Certo, non avevamo un obiettivo per intimidirti: abbiamo appena dato un'immagine reale di come può essere, se fatto in modo errato. Ma farai tutto bene, giusto?

    Infatti, se si seguono rigorosamente le regole chiave, il rischio di complicanze dopo la desquamazione si riduce a zero. Inoltre, le regole non sono così tanto.

      Home post-peeling care: la chiave principale del successo. Qui è importante mostrare coscienziosità, impegno e pedanteria: sì, sì, tutto questo in una volta. Se l'estetista ti consiglia di acquistare diversi prodotti per la cura della casa dopo il peeling, non dovresti pensare di essere "allevato" e "incassato" su di te. Credetemi, i prodotti per il salone hanno la composizione più essenziale per voi e, almeno, non è saggio sostituirli con crema per bambini, panna acida e olio d'oliva. Annota un chiaro schema di applicazione dei fondi e seguilo attentamente, anche se sembra che "tutto sia sparito e niente si preoccupa". A proposito, alcuni cosmetologi si rifiutano di fare peeling medio se il paziente non è in grado di ricevere cure post-peeling - e questa è la tattica giusta!

    La corretta cura post-peeling è la chiave del successo.

  • Astenersi dal visitare la sauna, il bagno, la piscina, la spiaggia. Sembrerebbe una cosa ovvia, ma un numero enorme di clienti ignora questa raccomandazione.
  • Informare in anticipo il cosmetologo se sta assumendo contraccettivi orali o utilizzando un'altra terapia ormonale. In tale situazione, non tutti i tipi di peeling chimico possono essere eseguiti.
  • In nessun caso non usare rimedi popolari, in particolare quelli ottenuti da fonti inaffidabili su Internet. Usare lozioni fatte in casa da erbe e alimenti dopo il peeling chimico del salone non è "naturalezza", ma un vero oscurantismo.
  • Non utilizzare cosmetici comedogeni e ridurre al minimo l'uso di risorse tonali. Naturalmente, anche il discorso non può andare a testare sul volto di un nuovo cosmetico decorativo. Dopo la desquamazione, la pelle ha una lucentezza caratteristica, che molte donne cercano di eliminare con l'aiuto di tutti i tipi di stuoie. Devo dire quanto siano sconsiderate tali azioni?
  • Una corretta preparazione pre-peeling aiuterà a preparare adeguatamente la pelle per la procedura e ridurre significativamente il rischio di potenziali complicanze.
  • L'acne può comparire dopo il peeling?

    Articolo precedente: Brufolo brufolo

    Una delle procedure cosmetiche più comuni ora è peeling. È fatto nei saloni di bellezza e in modo indipendente.

    Si ritiene che questa procedura purifica la pelle ed elimina molti problemi.

    Ma alcune donne si trovano ad affrontare il fenomeno dell'acne dopo la desquamazione. Questi possono essere piccoli ascessi o gravi foruncoli sottocutanei.

    • Tutte le informazioni su questo sito sono solo a scopo informativo e NON UN manuale per l'azione!
    • Solo il MEDICO può consegnare la DIAGNOSI ESATTA!
    • Ti invitiamo a non fare auto-guarigione, ma a registrarti con uno specialista!
    • Salute a te e alla tua famiglia!

    Per evitare il loro aspetto, è necessario sapere come eseguire correttamente la procedura e come prendersi cura della pelle dopo di essa.

    Cos'è?

    Peeling è una procedura cosmetica, che è la rimozione dello strato superiore dell'epidermide.

    Di conseguenza, le cellule della pelle si rinnovano. I pori vengono puliti dallo sporco, dal grasso in eccesso e dalle squame cheratinizzate. Ogni cellula vive circa 4 settimane, poi muore.

    Per aggiornare correttamente la pelle, queste particelle morte dovrebbero essere rimosse regolarmente.

    Lo scopo di questa procedura è accelerare il processo di rigenerazione dello strato superiore dell'epidermide.

    C'è una profonda pulizia della pelle, che svolge le seguenti attività:

    • miglioramento delle ghiandole sebacee dovuto al loro rilascio da particelle morte;
    • rimuovere macchie di età e migliorare il colore della pelle;
    • normalizzazione dell'equilibrio acido-base e distruzione di batteri patogeni;
    • la scomparsa di cicatrici e cicatrici, l'allineamento dello strato superiore della pelle;
    • levigatura di piccole rughe.

    testimonianza

    Per molti problemi con la pelle del viso le estetiste consigliano di fare un peeling.

    A seconda dell'età, vengono prescritti diversi tipi di procedure.

    Foto: i giovani mostrano un peeling superficiale

    • Ad esempio, i giovani sotto i 23-26 anni sono mostrati solo peeling superficiali. E poi, solo per sbarazzarsi di acne e tracce di loro. Dai 25 ai 35 anni, viene prescritta l'esfoliazione superficiale per migliorare il tono della pelle ed eliminare le piccole imperfezioni. Per la pelle più matura, questo tipo di procedura è solo una preparazione per una pulizia più profonda.
    • I cosmetici raccomandano di eseguire la mediana e il peeling profondo solo sulla pelle matura, le persone sotto i 30 spesso non ne hanno bisogno. Questa pulizia viene eseguita per rimuovere macchie di età, segni dell'acne, per uniformare il tono della pelle e appianare le rughe sottili. Tale pulizia profonda aiuta a rallentare il processo di invecchiamento e ringiovanire il viso.

    Foto: per rimuovere il postacne, è necessario un peeling medio o profondo

    specie

    Molto spesso, ci sono tre tipi di peeling: superficiale, mediano e profondo.

    Inoltre, queste procedure differiscono a seconda di ciò che viene utilizzato per la pulizia.

    I più popolari sono questi tipi di esfoliazione:

    Foto: peeling retinoico

    • acidi della frutta;
    • glicolico - rinnovamento della pelle con acido glicolico;
    • Jessner è efficace per il trattamento dell'acne;
    • peeling giallo con acido retinoico;
    • TCA: rinnovamento della pelle con acido tricloroacetico;
    • fenolico - procedura molto aggressiva.

    Foto: uso di acido glicolico

    Come prepararsi

    Per prevenire l'acne e altre spiacevoli conseguenze della procedura, è importante sapere come comportarsi correttamente di fronte ad essa.

    • Prima di tutto, è necessario affrontare seriamente la scelta di un cosmetologo. Per eseguire il peeling medio e profondo, è necessario contattare solo uno specialista qualificato. Egli consiglierà quale tipo di pulizia è meglio scegliere, fornirà raccomandazioni sulla cura della pelle prima della procedura.
    • Si consiglia di fare una maschera nutriente, pulire il viso con l'aiuto di cosmetici speciali.
    • Se un paziente ha spesso eruzioni erpetiche sul viso, è necessario bere un ciclo di "Aciclovir" prima della procedura.

    Possibile reazione cutanea

    Nonostante il fatto che il peeling sia diventato di recente piuttosto popolare, c'è anche un atteggiamento negativo nei suoi confronti.

    Molte donne scoprono che questa procedura è aggressiva e causa danni alla pelle.

    Infatti, la rimozione dello strato superiore della pelle può causare desquamazione, arrossamento e persino gonfiore del viso.

    Ma queste complicazioni scompaiono in pochi giorni.

    Foto: reazione cutanea dopo peeling chimico

    peeling

    Questa è una conseguenza naturale della procedura.

    Dopo tutto, la parola "peeling" è tradotta dall'inglese come "peeling". Implica la rimozione delle cellule morte, sbucciandole.

    Pertanto, la formazione di squame e pelle secca dopo il peeling è normale. Di solito tutto ciò avviene entro una settimana.

    Non è necessario in questo momento per cercare di sbarazzarsi di peeling con l'aiuto di cosmetici. È possibile usare solo quello che il cosmetologo raccomanderà.

    rossore

    Il rossore della pelle è anche la sua naturale risposta alla pulizia.

    Soprattutto spesso questa conseguenza si verifica dopo l'esposizione chimica o laser.

    L'intensità del rosso e quanto dura sul viso dipende dalle caratteristiche della pelle e dalla cura corretta dopo la procedura.

    Foto: arrossamento della pelle dovuto all'esposizione a sostanze chimiche

    gonfiore

    Dopo il peeling mediano, l'edema è del tutto possibile.

    Questo è particolarmente evidente in quei luoghi dove la pelle è sottile: sul collo e intorno agli occhi. Nella maggior parte dei casi, il gonfiore scompare dopo un paio di giorni.

    È possibile accelerare questo processo con l'aiuto di strumenti speciali che il cosmetologo raccomanderà.

    Cosa cercare

    In alcuni casi, oltre al solito rossore e desquamazione della pelle, compaiono altri effetti collaterali.

    • Vale la pena visitare un medico se dopo una sessione di esfoliazione per più di una settimana, eruzioni cutanee, zone infiammate rosse, pustole rimangono sul viso.
    • A causa di una procedura eseguita in modo errato o del mancato rispetto delle raccomandazioni del medico, possono esserci altre conseguenze: macchie senili, cicatrici e acne.

    Aumento della pigmentazione

    Molto spesso l'aspetto delle macchie di pigmento si verifica dopo il peeling laser e TCA.

    • Ciò è dovuto alla maggiore produzione di melanina da parte delle cellule a causa del processo infiammatorio.
    • La pigmentazione può anche essere aumentata dall'esposizione alla luce solare.

    Pertanto, si raccomanda di fare peeling in autunno.

    Foto: l'auto-rimozione delle croste porterà alla formazione di cicatrici.

    La presenza di croste e cicatrici

    Dopo una profonda pulizia chimica, si forma una crosta sulla pelle, sotto la quale avviene il processo di rinnovamento cellulare.

    Se, contrariamente alle raccomandazioni dell'estetista, per cercare di rimuoverlo, cicatrici e brutte cicatrici possono rimanere.

    eruzioni cutanee

    Abbastanza frequente evento dopo la procedura di purificazione sono varie eruzioni: herpes o acne.

    • Questo accade se l'effetto è stato scelto in modo errato o se la procedura non è stata preparata. Molto spesso, le eruzioni cutanee compaiono dopo la pulizia meccanica.
    • Nei giovani, succede che piccoli brufoli escono dopo un peeling medio. Questo perché una tale procedura non è raccomandata fino all'età di 26 anni.

    Video: "Peeling per l'acne I-II degree"

    Cause di acne dopo peeling

    La maggior parte delle donne ricorre alla pulizia della pelle per sbarazzarsi di cicatrici, brufoli e altri problemi.

    Ma spesso accade che l'acne sia comparsa solo dopo aver sbucciato la pelle.

    Non tutti sanno che i motivi principali di ciò sono la condotta impropria della procedura e la mancata osservanza delle raccomandazioni dell'estetista.

    Prima di eseguire una pulizia profonda, è necessario capire perché l'acne appare dopo la desquamazione:

    • se usato per detergenti che causano una reazione allergica in un paziente;
    • a causa della visita al bagno o alla piscina dopo la procedura;
    • quando si usano detersivi aggressivi per la biancheria da letto;
    • a causa del fallimento delle raccomandazioni del cosmetologo per la cura della pelle;
    • a causa di una reazione allergica ai componenti peeling;
    • se l'eruzione era associata a disturbi ormonali nel corpo, malattie infettive o croniche.

    Perché un brufolo sul viso sotto la pelle? Scoprilo qui.

    Cosa fare

    Molte donne, avendo notato eruzioni cutanee sul viso dopo la procedura di peeling, cercano di affrontarle usando i rimedi casalinghi.

    Ma in questo modo puoi solo aggravare la situazione.

    La domanda "cosa fare se l'acne è apparsa" dovrebbe essere indirizzata non agli amici, ma allo specialista che ha eseguito la procedura.

    Darà consigli sulla corretta cura della pelle per la prevenzione delle eruzioni cutanee e la loro rimozione.

    • Il trattamento dell'acne è di solito fatto con prodotti contenenti zinco.
    • Un cosmetologo può anche raccomandare l'assunzione di multivitaminici o integratori alimentari con questo minerale.
    • Agenti anti-infiammatori e antibatterici sono spesso prescritti.

    Come trattare un'eruzione causata da una reazione allergica ai componenti peeling?

    Ciò richiede di prendere antistaminici ed eliminare l'influenza dell'allergene.

    Di solito, uno specialista competente controlla la reazione della pelle alle sostanze sbucciate e non le userà se qualcosa non va.

    Cura della pelle

    Secchezza e grave disidratazione della pelle sono una normale reazione alla pulizia profonda.

    Ma puoi ridurre la manifestazione degli effetti collaterali del peeling.

    Per questo è necessaria la giusta cura della pelle.

    Foto: dopo la procedura si consiglia di utilizzare prodotti speciali prescritti da un cosmetologo.

    Dopo la procedura, i cosmetologi consigliano di utilizzare gel e schiume morbide contenenti antiossidanti e componenti anti-infiammatori. Devono essere assorbiti rapidamente e idratare la pelle.

    Soprattutto sul serio è necessario prendersi cura della pelle dopo un profondo peeling chimico: fenolico, retinoico, con acido tricloroacetico.

    • Componenti aggressivi causano ustioni della pelle, quindi è necessario utilizzare antidolorifici e farmaci anti-infiammatori.
    • Entro 2-3 giorni dopo la procedura, non è nemmeno possibile lavare il viso con acqua naturale.

    Lo stesso dovrebbe comportarsi dopo aver sbucciato Jessner.

    3-5 giorni dopo la procedura, è possibile iniziare a utilizzare una crema speciale.

    È buono se contiene ceramidi, burro di karitè o olio di semi d'uva, Omega 6 e anche fosfolipidi.

    Prevenzione delle complicanze

    Per prevenire effetti collaterali indesiderati, come l'acne, è necessario seguire alcune regole.

    Di solito, un cosmetologo dopo la procedura avverte il paziente sulla possibilità di desquamazione o comparsa di eruzioni cutanee.

    Foto: dopo la procedura, è necessario attenersi alle raccomandazioni dell'estetista.

    Deve dirti come comportarsi al fine di garantire che la pelle del viso sia in grado di recuperare senza conseguenze.

    Ci sono diverse regole di comportamento dopo il peeling:

    • non usare cosmetici decorativi;
    • non toccare il viso con le mani;
    • non usare scrub e maschere fatte da sé;
    • non prendere il sole e non cercare di stare al sole;
    • rifiutare di visitare la piscina, e in particolare il bagno;
    • proteggere la pelle dalla luce solare con filtri UV per 2-3 mesi;
    • Per prevenire l'acne, è necessario utilizzare speciali sebrostatici o cosmetici con effetto anti-infiammatorio.

    Ricette per uso domestico

    Ci sono peeling meno aggressivi che possono essere fatti indipendentemente.

    Queste miscele vengono applicate sulla pelle con movimenti massaggianti e lasciate per 5-10 minuti.

    Foto: peeling artigianale con fiocchi d'avena

    Quali ricette posso usare?

    • Mescolare il succo di cetriolo con un cucchiaio di farina d'avena e un cucchiaino di sale fino.
    • Aggiungi un normale gel per lavare un po 'di soda. Questa composizione non deve essere tenuta sul viso per più di 3 minuti.
    • Mescolare un cucchiaino di polvere d'uovo, la stessa panna acida e un tuorlo.

    Domande e risposte

    Spesso le donne chiedono ai cosmetologi: "L'acne può comparire dopo il peeling?"

    Se la procedura viene eseguita da un esperto, ti dirà come comportarsi in modo che ciò non avvenga.

    L'acne può comparire dopo qualsiasi tipo di peeling, anche dopo che la mandorla e il latte sono considerati sicuri.

    È possibile spingere

    Gli esperti non lo consigliano.

    Foto: i medici sconsigliano di spremere l'acne a causa del possibile rischio di complicanze.

    In effetti, nel processo di estrusione è facile portare l'infezione.

    • Sulla pelle giovane, dopo questo possono rimanere delle cicatrici, che saranno quindi difficili da eliminare.
    • Inoltre, tale acne è spesso sottocutanea e il pus quando premuto può entrare nel flusso sanguigno, causando l'infezione.

    Ci sono dei tipi sicuri

    Il metodo di purificazione più delicato è il peeling con acido lattico.

    Le complicazioni raramente compaiono dopo di esso, ma l'acne può anche sputare a causa di una reazione allergica della pelle.

    Quali mezzi possono essere applicati dalle eruzioni cutanee

    All'acne rapidamente passato, è possibile utilizzare unguenti speciali e lozioni.

    Molto spesso, i cosmetologi raccomandano questi strumenti:

    • Il pantenolo è efficace come crema cicatrizzante e antinfiammatoria;
    • pulisci il viso con la lozione clindamicina;
    • puoi usare la soluzione "Chlorophyllipt";
    • guarisce bene la crema "Bepanten";
    • puoi lavare con una soluzione di "Bioderma sebium".

    Recensioni

    Le opinioni su questa procedura sono molto diverse.

    L'erba aiuta l'acne celidonia? Scoprilo qui.

    Come distinguere l'ebollizione dall'acne? Continua a leggere.

    Il peeling è una procedura seria.

    Al fine di prevenire spiacevoli conseguenze sotto forma di acne o infiammazione, è necessario eseguirlo solo da un cosmetologo qualificato e seguire accuratamente tutte le sue raccomandazioni.

    ASH DOPO PEELING: chi è la colpa e cosa fare?

    Se l'acne è comparsa dopo il peeling, provoca disagio, perché il significato delle procedure di bellezza è nell'effetto opposto. Ma dal momento che ciò è accaduto, è necessario capire dove si è insinuato l'errore: se nella procedura stessa, nella preparazione per esso, o nella fase di cura finale.

    Un rash dopo l'esfoliazione provoca irritazione e il desiderio di liberarsene in qualsiasi modo. Tuttavia, sotto l'acne in senso lato si riferisce a una varietà di opzioni per l'eruzione: compresi quelli che sono difficili da sbarazzarsi di procedure cosmetologiche.

    Da un punto di vista medico, tali difetti sono punti neri e brufoli. Si formano a causa del blocco dei dotti delle ghiandole sebacee e delle bocche dei follicoli piliferi. Quando l'infiammazione di questi elementi può verificarsi noduli sottocutanei e pustole.

    Esternamente, l'acne è molto simile a vari tipi di eruzioni cutanee, in particolare allergiche. L'eruzione può anche verificarsi a causa di malattie infettive e fungine.

    L'esfoliazione degli strati superiori dell'epidermide e il lancio del processo di aggiornamento aiutano a far fronte ai difetti. Tuttavia, l'esfoliazione è inutile se il problema sta nell'allergia, nell'insufficienza ormonale o in gravi malattie dermatologiche.

    CAUSE DEI RISCHI

    Il motivo per cui l'acne appare dopo il peeling è difficile da stabilire da solo. Ecco perché è meglio contattare uno specialista - estetista o dermatologo, che capirà la situazione.

    Ci sono quattro fonti principali del problema.

    allergia

    Per prima cosa è necessario eliminare la presenza di allergia al farmaco. In caso contrario, è probabile che il periodo di recupero diventi notevolmente più complicato. Oltre all'acne rossa, possono verificarsi gravi gonfiori dopo il peeling, possibilmente un aumento della temperatura, debolezza generale e altri sintomi simili.

    La composizione del farmaco deve essere specificata in anticipo. In caso di un minimo dubbio, vale la pena pre-applicare la sostanza su una piccola area di pelle: ad esempio, su una curva del gomito. La pulizia del viso dovrà essere posticipata più tardi, ma è garantito che funzioni in modo sicuro.

    Le allergie possono anche essere causate da prodotti di cura scarsamente selezionati che vengono utilizzati dopo il peeling, oltre a preparativi per preparare l'esfoliazione. Inoltre, un'eruzione allergica è associata alla presenza di polvere nella stanza, peli di animali, polline delle piante e cibo.

    Non è possibile escludere la comparsa di eruzioni cutanee dovute al contatto con gli allergeni, la loro presenza nell'aria. Pertanto, dopo la pulizia, vale la pena esplorare la composizione di biancheria da letto, asciugamani e altri oggetti a contatto con il viso.

    Eppure, è considerato il tipo più comune di allergie: il cibo. È giustificato rivedere il regime alimentare: in particolare, escludere i prodotti con conservanti e coloranti, agrumi e dolci.

    Gli allergeni più comuni nel cibo

    • ravanello
    • caviale
    • arance
    • maionese
    • ananas
    • I dadi
    • miele
    • cioccolato
    • torte
    • alcool

    È necessario dare la preferenza a carne bollita, porridge, prodotti a base di latte fermentato, biscotti di noci sostituiti con cracker e cracker secchi.

    Scopri le cause di irritazione della pelle da un allergologo con un esame del sangue.

    Cura impropria

    Infatti, il volto dopo il peeling chimico è una grande "ferita" aperta alle infezioni. In questa fase si verifica una rigenerazione accelerata delle cellule epidermiche ed è estremamente importante non danneggiare il corpo.

    Durante la fase di recupero dopo il peeling chimico, è severamente vietato strappare le croste che si formano, toccare il viso con le mani (soprattutto nei luoghi pubblici) ed esfoliare con scrub.

    È necessario seguire tutte le regole di cura dopo la pulizia, altrimenti l'effetto sarà il contrario: i batteri possono entrare nelle cellule e causare l'acne.

    Inoltre, è necessario abbandonare le classi, provocando sudorazione.

    È necessario posticipare la sezione sportiva o visitare la sauna per almeno 2 settimane.

    Dovrai pulire regolarmente il viso con mezzi ipoallergenici, compresi i disinfettanti, e rimuovere accuratamente i resti di cosmetici e creme.

    Procedura di selezione non valida

    Nei saloni, di norma, vengono eseguiti tipi di esfoliazione superficiale e mediana che interessano diversi strati dell'epidermide. Aiutano a sbarazzarsi di vari problemi estetici.

    Il compito del cosmetologo è valutare correttamente la situazione e selezionare la procedura più efficace.

    È sempre meglio consultare uno specialista prima di scegliere una particolare pulizia. Se l'obiettivo è quello di combattere l'acne, è necessario capire esattamente quale strato di copertura per dirigere l'impatto al fine di sbarazzarsi dell'eruzione cutanea.

    Se, dopo il peeling, si è formata una grossa acne interna, la pulizia superficiale sarà impotente: aggiornerà solo gli strati superiori dell'epidermide e l'acne rimarrà sul posto.

    Interruzioni ormonali e infezioni

    La pulizia sarà inutile nel caso in cui la causa dell'eruzione si trovi in ​​disturbi ormonali.

    L'opzione migliore è passare un esame del sangue ormonale e consultare un endocrinologo prima dell'esfoliazione.

    A volte è possibile sbarazzarsi di eruzioni cutanee con l'aiuto di preparazioni ormonali.

    Esiste la possibilità che l'acne (acne) sia comparsa a causa di malattie infettive, aggravata dopo il peeling chimico. Pertanto, prima che la procedura passi l'analisi per lo stafilococco e il demodex.

    In caso di risultato positivo, si dovrà posticipare la pulizia e seguire un ciclo di terapia farmacologica.

    COSA FARE

    Quando l'eruzione cutanea dopo la desquamazione, dovresti segnalarli all'estetista. Lo specialista valuterà se la procedura è stata eseguita correttamente e se ci sono errori nella cura, così come eliminare i cosmetici difettosi e selezionare quelli ipoallergenici.

    In generale, le raccomandazioni sono le seguenti:

    1. L'acne non può spremere. Anche senza fattori di stress aggiuntivi, la spremitura dell'infiammazione a casa è piena di infezioni. Lei, a sua volta, porta alla comparsa di grandi ulcere. In linea di principio, solo le estetiste dovrebbero spremere l'acne durante la pulizia: con gli antisettici e gli strumenti di disinfezione.
    2. È necessario applicare disinfettanti e farmaci anti-infiammatori per l'acne. Il viso deve essere pulito regolarmente con Miramistin o altri farmaci simili che il medico deve prescrivere. I cosmetici a base di zinco e quelli contenenti metronidazolo sono raccomandati per alleviare l'infiammazione. Se l'eruzione cutanea dopo il peeling è comparsa a causa di allergie, è necessario assumere antistaminici.
    3. La stretta osservanza delle regole di cura aiuta anche nella lotta efficace contro gli ingorghi stradali. Vale la pena ricordare tutte le raccomandazioni per la cura dopo il peeling: abbandonare il trucco, salvare le ghiandole sebacee dal lavoro attivo e dalla sudorazione eccessiva, e quindi il problema scomparirà in un massimo di 2-3 settimane. Non c'è nulla di vergognoso nella pulizia regolare - anche se devi lavarti la faccia in ufficio al culmine della giornata lavorativa, dovresti farlo.

    DOMANDE FREQUENTI

    Come evitare l'eruzione cutanea?

    Per evitare una reazione allergica, è necessario chiarire esattamente quali farmaci utilizza l'estetista per l'allenamento pre-peeling. Ogni specialista è diverso. L'intolleranza individuale del farmaco stesso è esclusa studiando la composizione del farmaco.

    • L'acne dopo il peeling di Jessner può verificarsi a causa di allergie agli acidi lattico e salicilico, nonché al resorcinolo;
    • Un'eruzione da esfoliazione post-retinica (gialla) si verifica con allergie agli acidi retinoici e ausiliari (di solito si utilizzano acido ascorbico e fitico);
    • Labbra e scorze possono essere formate a causa della demodicosi (zecca sottocutanea): anche il metranidazolo viene trattato.

    Questi reagenti, di regola, non sono allergeni alimentari. Ad esempio, un'allergia all'acido ascorbico si manifesta solo con l'uso di medicinali appropriati, in cui è inclusa (e non del tutto da mangiare agrumi, ricchi di vitamina C). Ecco perché per l'identificazione degli allergeni è necessario un adeguato esame del sangue.

    Autore di testi: Olga Lapina

    E cosa ne pensi, perché dopo il peeling si trovano spesso di fronte al problema dell'infiammazione?

    Brufoli dopo peeling

    Sognato di una pelle liscia e radiosa, e ha un viso cosparso di acne? Questa non è una sorpresa così rara dopo il peeling. Parliamo delle cause di tali ingiustizie e di come evitarlo.

    • Perché l'acne compare dopo il peeling?
    • Acne dopo peeling: cosa fare
    • Prevenzione dell'acne
    • Cura della pelle dopo il peeling

    Perché l'acne compare dopo il peeling?

    Perché, allora, l'acne? Le ragioni sono convenzionalmente divise in tre grandi gruppi.

    Violazione delle regole per il peeling

    La procedura viola l'integrità della pelle. Pertanto, è necessaria una stretta aderenza alle regole antisettiche durante il peeling. E anche:

    accurata selezione del peeling;

    conformità con il protocollo della procedura;

    rispetto delle regole della cura della pelle dopo il peeling.

    Preparazione per il peeling, la procedura in sé, la cura successiva - tutto ciò richiede un atteggiamento molto serio sia dal paziente che dal cosmetologo. © Getty Images

    Il nostro comportamento

    Tocca la pelle senza difese dopo aver sbucciato le mani - lontano da sempre pulito.

    Strappare indipendentemente le scale.

    Cura sbagliata per il viso. Ad esempio, lo puliscono con lozioni aggressive o usano creme inadatte.

    Regole di condotta violente post-sbucciatura. Sotto il divieto, un bagno e una sauna, una piscina con acqua clorata, carichi sportivi "fino al settimo sudore", uscendo senza crema solare.

    Toccarsi il viso è fondamentalmente una pessima abitudine. E dopo il peeling, questo è un modo sicuro per complicazioni come l'acne. © Getty Images

    Caratteristiche individuali del corpo

    Possibile causa di forza maggiore sotto forma di:

    reazioni allergiche ai componenti del farmaco;

    malattie non rilevate, che, riducendo l'immunità (e il peeling è ancora stressante per la pelle e il corpo), possono manifestarsi, ad esempio, problemi intestinali, infezioni nascoste;

    fluttuazioni ormonali manifestate da reazioni infiammatorie.

    Acne dopo peeling: cosa fare

    C'è solo una risposta: non impegnarsi in attività amatoriali, ma fissare un appuntamento con un dermatologo.

    Il medico capirà le cause dell'acne.

    Assegna il trattamento appropriato.

    Regola le regole della cura della pelle.

    L'acne dopo il peeling a volte indica un'infezione nascosta, quindi il medico può prescrivere un antibiotico. © Getty Images

    Anche se la faccia è pruriginosa e pruriginosa, è severamente vietato:

    scale autodifese;

    tocca il tuo viso con le mani, pettina la tua pelle.

    Tutto ciò può aumentare l'infiammazione, portare a cicatrici e fosse, che sono difficili da eliminare più tardi.

    Prevenzione dell'acne

    Ricorda: la formazione di acne dopo la procedura di peeling non è un effetto collaterale, ma il risultato di non conformità con le regole durante la procedura, così come errata cura post-peeling.

    Per ridurre il rischio di problemi, segui questi semplici suggerimenti:

    sbucciare solo in clinica con un cosmetologo;

    dopo la procedura, non toccarti il ​​viso con le mani;

    Prendersi cura della propria pelle: lavare con acqua termale, applicare creme lenitive, idratanti e rigeneranti;

    seguire il regime post-peeling: rifiutarsi di visitare il bagno e la piscina, eccessivo sforzo fisico;

    uscire solo sotto la copertura di Sanskrins con SPF 50.

    Cura della pelle dopo il peeling

    Immediatamente ti avvertiamo: se l'acne è già comparsa, solo un dermatologo o un cosmetologo ti aiuterà a scegliere l'assistenza. E nella nostra recensione - un elenco di strumenti per coloro che ancora non soffrono di acne.

    Crema idratante, satura per la pelle secca e molto secca Aqualia Thermal, Vichy - la composizione di questo confortevole "cocktail isotonico" comprende zuccheri vegetali di acero, betulla e faggio e acido ialuronico. La pelle viene ripristinata, calma, rimane idratata per 48 ore. Si consiglia l'uso al mattino e alla sera.

    Un anti-irritante per la pelle irritata dall'uso di disidratanti, Effaclar H, La Roche-Posay, viene applicato al mattino e alla sera sulla pelle pulita. Al di sopra del restauro e della protezione dell'epidermide, oltre all'eliminazione dell'infiammazione funzionano i lipidi, le vitamine B3 ed E.

    Maschera rigenerante idratante intensiva Idratante B5 Masque, SkinCeuticals sostiene l'equilibrio idrico e la pelle sana grazie alla sua ricca composizione, che comprende acido ialuronico, vitamina B5, componenti di un fattore idratante naturale. Utilizzare 1-2 volte a settimana.

    Aquasource Skin Perfection, Biotherm - idratante cura del viso per tutti i tipi di pelle - in un barattolo il beneficio di 5000 litri di acqua termale. La crema attira l'umidità e la accumula all'interno, levigando la pelle. "Shock d'acqua" fornisce l'estratto di plancton termale. Applicare al mattino e alla sera.

    Ultra Facial Cream, la crema idratante per il viso di Kiehl: comfort, equilibrio e pienezza della pelle sono garantite dallo squalano derivato dall'olio di oliva e dalla glicoproteina antiossidante antarcticina. Si consiglia l'uso al mattino e alla sera.

    Complicazione o norma: perché l'acne è comparsa dopo il peeling?

    L'acne è comparsa dopo il peeling: un effetto collaterale dell'esfoliazione per molte persone risulta non solo indesiderabile, ma paradossale. Dopo tutto, le donne nell'estetista dell'ufficio portano il desiderio di sbarazzarsi delle manifestazioni di acne, acne o comedoni spiacevoli. Stanco di mascherare tali imperfezioni della pelle con i cosmetici, si riferiscono alla forza dell'esfoliazione chimica o hardware, in grado di eliminare tutti i piccoli difetti estetici. Ma a volte l'effetto è il contrario - un numero ancora maggiore di pustole purulente, che può essere eliminato solo con antibiotici locali. Capiremo cosa fare se il problema si manifesta.

    Peeling e acne: stiamo curando o mutilando?

    La maggior parte dei tipi di bucce sono progettati per eliminare i difetti della pelle come l'acne. Le donne decidono per l'esfoliazione chimica o hardware nella speranza di almeno un anno di dimenticare le infiammazioni sgradevoli che spesso devono essere nascoste sotto polvere o fondazione. I buoni risultati estetici delle sessioni di peeling sono spiegati dal meccanismo di pulizia della pelle professionale.

    La base delle procedure acide e fisiche è la distruzione dello strato epidermico cornificato e la stimolazione artificiale del suo profondo rinnovamento. I composti chimici bruciati o la pelle danneggiata con piccoli abrasivi tendono alla rapida rigenerazione. Negli strati interni del derma inizia la doppia produzione delle fibre naturali di collagene ed elastina, aumenta la circolazione sanguigna, la pelle assorbe facilmente i nutrienti e l'ossigeno. I cambiamenti interni portano al fatto che le cellule morte dell'epidermide esfoliano, sostituite da una pelle sana e liscia. Il ringiovanimento provocato dal peeling dalle precedenti imperfezioni dell'aspetto non lascia traccia: rughe e tuberosità scompaiono dal viso, il tono si uniforma, la pigmentazione diventa impercettibile o scompare del tutto.

    I peeling superficiali e mediani aiutano a sbarazzarsi dell'acne, perché i loro componenti attivi normalizzano il funzionamento delle ghiandole sebacee, aprono i pori ostruiti, riducono la secrezione delle secrezioni cutanee e bloccano lo sviluppo della microflora patogena. L'esfoliazione, correttamente selezionata in base all'età e al tipo di pelle, aiuta una donna a liberarsi definitivamente del complesso "adolescente".

    Qualsiasi peeling, soprattutto se eseguito per la prima volta, è stressante per la pelle. La reazione della pelle all'irritazione esterna con prodotti chimici o scrub è prevedibile e tipica, a volte inaspettata e terrificante.

    Non preoccuparti e affrettati per un aiuto medico se dopo l'esfoliazione compaia:

    • peeling. La separazione dell'epidermide cornificata - la prima a ciò che porta alla desquamazione. L'assenza di tale risultato indica che la procedura è stata eseguita o rilevata in modo errato. Pertanto, la desquamazione della pelle dopo la desquamazione è l'effetto di esfoliazione principale e previsto. Quanto dura il cambio della pelle dipende dalla profondità di penetrazione degli ingredienti attivi e dalle caratteristiche della pelle. Il peeling entro una settimana è considerato normale. La cosa principale è non interferire nel processo e non provare a velocizzarlo con lo scrub. Solo la pazienza può far fronte alle bilance a secco senza danneggiare l'aspetto. La pelle meno si staccerà dopo l'applicazione di prodotti per la cura speciali;
    • arrossamento. L'aspetto delle aree rosse sul viso, specialmente dopo il peeling con acido, non è altro che una bruciatura chimica. Debole rossore (I grado di ustione) significa che la procedura è andata a buon fine, arrossamento intenso accompagnato da edema (II grado di ustione) è un segno di sovraesposizione della composizione peeling, troppo aggressivo o erroneamente scelto agente chimico. Il rossore può persistere fino a 5 giorni, quindi la pelle inizierà a sbiadire;
    • gonfiore agli occhi e al collo. Molto spesso, il gonfiore può comparire dopo un peeling medio sulla pelle di un tipo sensibile. Ma i proprietari di pelle grassa o mista non sono assicurati contro una tale reazione della pelle. Non dovresti aver paura dell'edema, di solito cade da solo entro 2 giorni. Gli antistaminici aiuteranno anche a correggere la situazione.

    Gli effetti collaterali del peeling includono reazioni cutanee alla pulizia, come ad esempio:

    • pigmentazione estesa. La ragione per la diffusione di macchie di pigmento marrone sulla pelle giovane può essere solo l'esposizione alle radiazioni ultraviolette. Durante il periodo di recupero della pelle dopo un peeling medio o profondo, sono protetti dalla luce solare diretta con creme speciali. Questa è una regola pericolosa da rompere. È anche pericoloso eseguire sbriciolati acidi in tarda primavera o estate;
    • cicatrici e cicatrici. La compattazione della pelle e l'aspetto delle cicatrici sono garantite, se interferisci con il corso naturale della sua guarigione. Non toccare le croste asciutte, non interrompere il distacco e questo problema passerà;
    • orticaria. Questa è una reazione allergica della pelle a un peeling chimico oa particelle di micron di abrasivi. L'eruzione di ortica può comparire immediatamente dopo la procedura e diffondersi immediatamente. Le vesciche rosa intenso o rosso pallido prurito violentemente e causare un sacco di disagio. Alleviare le condizioni aiuterà farmaci antistaminici e unguenti;
    • brufoli. L'acne dopo il peeling può apparire per vari motivi. Il più comune è una procedura scelta in modo errato e un atteggiamento negligente nei confronti della cura della pelle post-peeling. Inoltre, le cause di pustole dolorose e profonde e infiammate possono essere infezioni nascoste della pelle e mancanza di preparazione per le sessioni di esfoliazione.

    Inoltre, le complicanze dopo il peeling comprendono la comparsa di papillomi, herpes, esacerbazione di malattie dermatologiche. L'esfoliazione impropria o la violazione della rigenerazione della pelle possono anche causare piccoli brufoli o pustole.

    Cause di acne e loro prevenzione

    I motivi principali per cui l'acne può comparire dopo il peeling sono suddivisi in tre categorie: cosmetico, dermatologico e domestico. Con lamentele di eruzione infiammatoria sul volto degli specialisti si rivolgono principalmente alla superficie e metà esfoliazione. Pustole pustolosa può causare la pelle come con leggero peeling glicolico, nonché a causa di grave peeling retinoico. Quindi, scopri perché l'acne appare dopo il peeling.

    Cause cosmetiche dell'acne:

    • esfoliazione inadatta. Il peeling non è per tutte le età. Ad esempio, la pelle giovane non consente il peeling del tipo medio o profondo. Fino a 25 anni, i cosmetologi consigliano di eliminare le carenze estetiche solo con l'aiuto di tecniche di superficie rare: peeling di frutta morbida o pulizia del viso ad ultrasuoni. Un'esfoliazione più seria in giovane età può provocare la comparsa di protuberanze infiammate sulla pelle. La pulizia radicale è consentita per eseguire non prima di 25-30 anni. E solo se ci sono davvero delle prove per lui;
    • preparazione improprio pre-peeling è un'altra ragione cosmetica per la comparsa di pustole purulente. Alla vigilia del peeling, molti esperti consigliano di preparare la pelle per la procedura. In che modo esattamente - dipende dal tipo di pelle e dalla causa delle loro imperfezioni. Ad esempio, i proprietari di pelle grassa o mista con pori ostruiti e ingrossati, comedoni o acne 3-4 giorni prima del peeling dovrebbero preferibilmente avere una sessione di pulizia manuale o ultrasonica. E per coloro che spesso soffrono di herpes, bevi il farmaco antivirale Acyclovir una settimana prima dell'esfoliazione;
    • violazione delle regole di cura post-peeling. Dopo il peeling, l'acne può strisciare fuori se una donna viola il protocollo delle procedure di trattamento. Ad esempio, nei primi giorni tocca il viso, soprattutto con le mani sporche, rompe le croste asciutte, cerca di mascherare il peeling con cosmetici decorativi, non pulisce la pelle dei resti di creme e maschere nutrienti;

    Anche una reazione allergica a un peeling o all'abrasivo si trasforma in un'eruzione cutanea. L'esfoliazione chimica deve essere preceduta da un test allergologico per i componenti del prodotto. Per fare questo, uno specialista applica una goccia di trucco sulla pelle sottile della piega interna del gomito o sotto il ginocchio. Se entro 15 minuti non ci sono cambiamenti, la composizione del peeling è adatta a te. Ricorda la tua estetista prima della procedura.

    Cause dermatologiche dell'acne:

    • infezione della pelle con acaro facciale Demodex. Prima della procedura di esfoliazione, una donna può non essere a conoscenza della presenza nel corpo di questo parassita. Demodex si sviluppa nelle ghiandole sebacee e nei follicoli piliferi, causando arrossamenti, infiammazioni e ulcere pruriginose. Un segno di spunta sottocutaneo può solo provocare il peggioramento dell'acne e della foruncolosi dopo il peeling - il viso diventa orribile, i noduli infiammati non passano fino a 2-3 settimane. Gli estetisti devono obbligatoriamente prescrivere i pazienti all'analisi di Demodex e Staphylococcus prima del decorso delle procedure di peeling. E nel caso di un risultato positivo - condurre una terapia farmacologica;
    • stress per le ghiandole sebacee. In risposta a uno stimolo acido, le ghiandole sebacee possono aumentare la secrezione. In questo caso, il giorno successivo alla desquamazione, può comparire un urto pustoloso sul viso;
    • disturbi ormonali associati a terapia ormonale, malattie croniche del sistema endocrino o assunzione di anticoncezionali.

    Cause interne di acne:

    • visitare il bagno o la sauna durante la riabilitazione della pelle dopo l'esfoliazione;
    • sforzo fisico, provocando una maggiore sudorazione, nei primi 3-4 giorni dopo il peeling.

    Sbarazzarsi dell'infiammazione giusto

    Cosa fare se l'acne appare improvvisamente dopo il peeling? Non esitate a contattare il vostro medico per il vostro problema. Soprattutto se le pustole fanno male e non passano molto tempo. Il consiglio di un estetista può essere diverso, a seconda delle condizioni della pelle, il numero e la profondità delle eruzioni cutanee, uno specialista può prescrivere quanto segue:

    • non spremere ulcere;
    • disinfettare la pelle con "Miramistin" (pulire delicatamente con un batuffolo di cotone inumidito con una soluzione);
    • trattare le infiammazioni con "Zenerit" o creme contenenti metronidazolo;
    • prendere antistaminici per sbarazzarsi di allergie;
    • subire darsonvalization della pelle del viso;
    • utilizzare prodotti a base di zinco;
    • in caso di infezione da zecche sottocutanee, alla terapia standard viene aggiunto il trattamento con antibiotici e agenti antiparassitari.

    Il trattamento dei noduli infiammatori è selezionato individualmente. La terapia aiuterà a sbarazzarsi dell'acne post-peeling entro 2-3 settimane.

    La comparsa di acne dopo l'esfoliazione può verificarsi in coloro che non hanno precedentemente sofferto di infiammazioni sul viso, e coloro che sono venuti dall'estetista per sbarazzarsi di eruzioni cutanee purulente. I fattori provocatori sono una preparazione inadeguata della pelle per desquamazione, inadatta all'esfoliazione dell'età o alla presenza di malattie dermatologiche nascoste. Per escludere queste cause di acne e proteggere una donna dalle complicazioni può solo un medico professionista. Pertanto, è importante scegliere uno specialista competente e attento.

    Altri Articoli Sulle Tipologie Di Acne