L'autoemoterapia è una procedura fisiologica, indicata per le persone con un sistema immunitario debole o che soffrono di malattie infettive croniche. Lo scopo dell'autoemoterapia è quello di ottenere alti tassi di rinnovamento delle cellule del sangue con dinamiche di crescita positiva di leucociti, linfociti e altre componenti vitali che svolgono un ruolo chiave nel funzionamento stabile del sistema immunitario umano.

Autoterapia: cos'è, qual è la funzione?

L'autoemoterapia è in realtà una correzione del sistema immunitario, che è stato esposto a lungo termine a organismi che causano malattie a seguito di una persona che ha questa o quella malattia. L'essenza di questo metodo di trattamento è che il paziente viene iniettato per via intramuscolare o sottocutanea con il proprio sangue, che è stato precedentemente prelevato da una vena. Secondo le più recenti ricerche scientifiche, iniettando il sangue del paziente, è possibile ringiovanire il corpo umano e sopprimere il processo infiammatorio.

Si ritiene che il sangue circoli attraverso i vasi, abbia proprietà uniche per ricordare tutti gli eventi fisiologici che si verificano nei tessuti e in tutti gli organi. Dopo che è stato reintrodotto, ma nei muscoli o sotto la pelle, le cellule del sangue trovano un nido di infiammazione, o batteri che sono entrati nel corpo ed eliminati. L'autoemoterapia viene utilizzata per scopi medicinali, come elemento indipendente del corso terapeutico generale. Utilizzato anche in cosmetologia come agente di ringiovanimento per combattere le aree problematiche della pelle. Ad esempio, per sopprimere l'infiammazione provocata da abbondante acne sul viso e in altre parti del corpo.

Regime di trattamento autoemoterapico

Ogni metodo terapeutico ha il suo ordine di applicazione in un piano pratico e dipende da quale tipo di malattia è soggetta al trattamento. Lo schema delle misure terapeutiche con l'uso dell'autoemoterapia è il seguente:

In ginecologia

L'autoemoterapia è utilizzata in ginecologia se a una donna sono state diagnosticate malattie del sistema riproduttivo. Parallelamente allo svolgimento di questa procedura, il paziente deve sottoporsi a un ciclo di farmaci antinfiammatori e altri che sono indicati per l'uso nella diagnosi di un particolare tipo di disturbo.

L'autoemoterapia agisce come un fattore ausiliario sul modo di curare tali malattie ginecologiche come:

  • infertilità cronica;
  • entrata nel periodo della menopausa;
  • saldatura di tubi aggiuntivi;
  • processi infiammatori di varie eziologie;
  • squilibrio ormonale causato da cambiamenti legati all'età nel corpo, che si riflette nel lavoro degli organi riproduttivi.

Lo schema per il trattamento delle patologie ginecologiche è che, insieme ai farmaci principali, una donna prende il sangue da una vena 1 volta in 3 giorni e poi lo inietta per via intramuscolare nel gluteo. In media, il sangue venoso viene raccolto in un volume non superiore a 5 ml. Inoltre, sulla base dei componenti di questo fluido biologico vitale, i medici creano una medicina anti-infiammatoria. Nella maggior parte dei casi, la preparazione richiede sangue da 4 a 5 donatori. Il farmaco viene anche somministrato per via endovenosa.

Dopo aver superato un singolo ciclo di autoemoterapia, i pazienti con patologie ginecologiche mostravano una dinamica intensa verso il recupero: la sindrome del dolore scompariva, i segni di infiammazione scomparivano e l'immunità rinforzata.

In cosmetologia

L'autoemoterapia in cosmetologia viene utilizzata per il trattamento e il ringiovanimento delle aree cutanee che soffrono per lungo tempo di infiammazioni di origine infettiva o virale. Dopo l'iniezione di sangue sotto la pelle di una parte del corpo, rispetto al quale viene effettuato il ringiovanimento cosmetologico, si verifica un'intensa divisione cellulare epiteliale e si formano nuovi piccoli vasi, capillari. A causa di questi processi fisiologici, lo strato epiteliale della pelle ringiovanisce naturalmente, le rughe scompaiono, il colore migliora, la pelle diventa elastica, elastica e piena di vitalità.

Lo schema di autoemoterapia per scopi cosmetici inizia con il fatto che il medico esegue la raccolta di sangue venoso in volumi di 20-50 ml. Dipende già da quanto ampie aree del corpo, in relazione alle quali verranno effettuate manipolazioni mediche. Quindi lo specialista esegue costantemente l'iniezione sottocutanea di sangue nelle aree problematiche dei tessuti epidermici.

Per ottenere un effetto terapeutico più elevato, il sangue venoso può essere saturato con una miscela di ozono-ossigeno prima della somministrazione, al fine di stimolare le cellule dell'epitelio a sintetizzare autonomamente il collagene, una sostanza senza la quale il processo di ringiovanimento della struttura cellulare della pelle è impossibile. Il numero di sessioni in ciascun caso è individuale ed è determinato dal cosmetologo. Lo specialista prende le sue decisioni in base alla salute della pelle, alla dinamica per il miglioramento della sua condizione e alla reazione della pelle all'uso del sangue venoso come agente terapeutico.

Regime antibiotico

Questo metodo di terapia viene utilizzato se il paziente dopo aver condotto test di laboratorio ha rivelato nel sangue la presenza di un patogeno infettivo che provoca il processo infiammatorio. Per fare questo, il paziente esegue un prelievo di sangue da una vena e quindi aggiunge la quantità necessaria di farmaco antibatterico ad esso. Il tipo e la dose dell'antibiotico sono determinate dal medico curante in base al tipo di batteri o virus rilevati nel corpo del paziente.

In una procedura, 5 ml di sangue vengono iniettati per via intramuscolare nel paziente, a cui è stato aggiunto un agente antisettico. In media, per l'inizio dell'effetto terapeutico completo, è necessario sottoporsi a 12-15 sedute di autoemoterapia. La procedura viene eseguita quotidianamente 1 volta al giorno, pertanto si consiglia di eseguire una raccolta periodica di sangue venoso con un prelievo singolo di almeno 50 ml di fluido biologico al fine di non danneggiare spesso le pareti del vaso principale. Insieme a questo, il paziente ha dimostrato di utilizzare altri farmaci anti-infiammatori e antibatterici, che sono stati prescritti dal medico per accelerare il processo di guarigione.

Controindicazioni

L'autoemoterapia non ha solo proprietà positive, ma anche una serie di controindicazioni mediche che escludono la possibilità di utilizzare questo metodo terapeutico per curare pazienti con varie malattie infiammatorie. Il trattamento reintroducendo il sangue venoso nel corpo del paziente non viene eseguito se una persona ha le seguenti malattie:

  • recente infarto miocardico acuto, che ha causato alterazioni patologiche nei tessuti del muscolo cardiaco e formazione di cicatrici;
  • problemi di salute mentale, espressi in presenza di paura, attacchi di panico, paura del sangue, siringhe, aghi;
  • aritmia cardiaca con segni di disturbi del ritmo;
  • pressione arteriosa instabile, che si esprime in presenza di frequenti crisi ipertensive;
  • malattie del sangue associate a una violazione della sua produzione o in presenza di uno squilibrio di componenti come globuli rossi, piastrine, linfociti;
  • malattie oncologiche di qualsiasi parte del corpo, indipendentemente da quale stadio si trovi la formazione di un tumore maligno;
  • bradicardia e una forte diminuzione della pressione sanguigna;
  • stato di gravidanza o allattamento al seno di un neonato;
  • reazione allergica agli antibiotici, che si dimostrano essere aggiunti al sangue prima dell'introduzione dell'iniezione intramuscolare;
  • papillomi multipli causati da un decorso grave del papillomavirus umano;
  • infezione da herpes nella fase acuta;
  • menopausa, le cui cause sono completamente sconosciute;
  • infiammazione cronica delle ovaie (l'uso di autoemoterapia è possibile solo dopo che il fuoco infiammatorio è stato fermato con l'aiuto di farmaci).

Ogni caso clinico è individuale, quindi prima della procedura di nomina, il medico esegue un esame completo del corpo del paziente. Solo dopo questa è stata presa una decisione sulla possibilità di utilizzare l'autoemoterapia.

Effetti collaterali dell'autoemoterapia

La presenza dei principali effetti collaterali che si verificano dopo la procedura di autoemoterapia è dovuta al fatto che il sangue ha un'alta densità, viscosità e una complessa formula biochimica. A questo proposito, il paziente può manifestare manifestazioni di tali proprietà collaterali come:

  • la formazione di piccole foche in luoghi di iniezione di sangue venoso, che sono dolorosi durante la palpazione;
  • sviluppo del processo infiammatorio nel sito di iniezione, se non sono stati osservati gli standard igienico-sanitari di sterilità degli strumenti medici;
  • rifiuto del sangue da parte delle cellule del sistema immunitario dopo la sua iniezione sottocutanea (deriva dal fatto che il corpo identifica un eccesso di sangue nell'epitelio come deviazione dalla norma, perché in questa parte del corpo il sangue è presente solo nei vasi più piccoli dei capillari).

Gli effetti collaterali dopo la procedura di autoemoterapia si manifestano molto raramente e se la sessione di trattamento viene eseguita da un cosmetologo esperto o da un dermatologo, nella maggior parte dei casi non si verificano complicanze. Se, tuttavia, compaiono reazioni negative della pelle, si consiglia di trattare la parte dolorosa del corpo applicando una rete di iodio su di esso, applicare impacchi a base di alcol o applicare un sottile strato di miele al sigillo di sangue durante la notte. Tutte queste semplici azioni consentiranno a casa di rimuovere l'effetto infiammatorio e ridurre al minimo le manifestazioni degli effetti collaterali dell'autoemoterapia. In caso di deterioramento della salute, è necessario consultare immediatamente un medico che ha eseguito la procedura medica.

Autoemoterapia (trasfusione di sangue da una vena nel gluteo): da cui, a parte l'acne, aiuta, indicazioni, procedura

L'autoemoterapia un tempo era molto popolare, non aveva controindicazioni per la popolazione adulta, ma curava tutti gli uomini e le donne per le malattie infiammatorie. Alla fine del secolo scorso, questa procedura medica era in qualche modo tornata indietro, ma ora stava tornando in auge, soprattutto per i cosmetologi e i pazienti che cercavano di liberare il viso dall'acne e altri piccoli difetti estetici di origine pustolosa a bassi costi di materiale.

Alcune persone chiamano autoemoterapia per trasfusioni di sangue da una vena al gluteo, quindi, dando a questa manipolazione un significato speciale - suona ancora! L'opinione dei professionisti medici sulla procedura è ambigua. Alcuni, sostenendo che il nuovo è il vecchio dimenticato da tempo, continuano a scendere lungo il sentiero battuto da lungo tempo e usano questo metodo, insieme a quelli tradizionali. Altri chiamano l'autoemoterapia una direzione pseudo-scientifica, riferendosi al fatto che fu inventato da Augustus Beer (chirurgo) nel 1905, quando non conoscevano nessun altro trattamento. E, nel frattempo, ha trattato con successo le ossa rotte in questo modo.

Ora, con una vasta selezione di correttori del sistema immunitario, questo metodo viene utilizzato principalmente come coadiuvante nel trattamento dei processi infiammatori o in cosmetologia per combattere i problemi della pelle. Quanto è grande l'effetto dell'autoemoterapia - per giudicare i pazienti stessi, comunque, da lei, come dice la canzone: "... e danno, tuttavia, anche - no".

Ci sono controindicazioni?

La versione classica dell'autoemoterapia è un processo terapeutico in cui una certa quantità di sangue viene prelevata dalla vena del paziente, che viene immediatamente iniettata nel muscolo o sotto la pelle dello stesso paziente.

Vero, le iniezioni sottocutanee non sono molto stabili, le persone preferiscono intramuscolare, il che è comprensibile - un ematoma può formarsi sotto la pelle e un processo infiammatorio locale può verificarsi, accompagnato da gonfiore e dolore, il risultato è che il benessere generale non sarà per il meglio. Dopo l'iniezione nel gluteo, tutto è più semplice - ho messo una bottiglia d'acqua calda sotto il punto debole e tutto è passato velocemente.

Si ritiene che l'autoemoterapia non abbia controindicazioni. In ogni caso, i medici, usando la sua azione nel secolo scorso per il trattamento di molte malattie, tranne i bambini, la gravidanza e l'allattamento, quando è estremamente indesiderabile interferire con il sistema immunitario, non erano marcati. Ora, tra le controindicazioni si possono trovare:

  • Infarto miocardico acuto, in cui una persona è probabile che si trovi nell'unità di terapia intensiva, dove è improbabile che qualcuno prescriverà una procedura simile;
  • Aritmie gravi - probabilmente, nessuno potrebbe nemmeno pensare di fermare gli attacchi con l'aiuto di questi metodi, e anche i pazienti, che spesso si lamentano di un disturbo del ritmo, difficilmente avranno un tale desiderio;
  • Malattie oncologiche - queste persone non lo sono affatto, stanno cercando un trattamento più efficace, anche se, a giudicare dal modo in cui la soda è entrata in moda, una nuova vita di autoemoterapia non è esclusa, e in questa incarnazione. Ci affrettiamo ad avvertire: né la soda, né l'autoemoterapia, né qualsiasi altra cosa, inventata dalla gente, aiuteranno. Solo al dottore! e subito, per non perdere tempo!
  • La psicosi, l'epilessia e altri disturbi sono una questione delicata, nell'ambito della competenza di uno psichiatra, quindi - senza commenti...

Ma ciò che può davvero influenzare la psiche di una persona che è determinata a curare l'acne, l'acne o qualcosa di più serio è la procedura stessa. Le persone che svengono alla vista del sangue non amano assistere a manipolazioni che assomigliano a una vera operazione: una siringa, sangue, trasferendolo da un luogo all'altro...

Sebbene ci siano circostanze di ogni tipo e pazienti diversi, quindi, prima di iniziare il trattamento, dovresti consultare uno specialista che prescriverà la terapia, raccontare in dettaglio la tua storia e un medico che monitora costantemente, tratta e probabilmente sa se un metodo simile è indicato o meglio per eluderlo.

Il compito principale: aumentare le forze protettive

Una situazione simile si pone in relazione alle indicazioni per l'autoemoterapia - sovrastimando le capacità di questa terapia, a tutti i nuovi vantaggi sono attribuiti, finora sconosciuti alla medicina ufficiale. Ad esempio, che può curare l'infertilità o infezioni come il citomegalovirus (CMV), l'herpes e il papillomavirus umano (HPV), aiuterà con le manifestazioni della menopausa e rimuoverà le aderenze nel bacino.

I sostenitori di questo metodo di trattamento sostengono che questo metodo ha un effetto meraviglioso su una vasta gamma di processi infiammatori nell'area genitale femminile, aiuta con la foruncolosi e altre malattie della pelle pustolosa e, come rimedio per l'acne, non ha eguali. Ed ecco la verità: l'autoemoterapia, stimolando la propria immunità per proteggere il corpo e migliorare i processi metabolici in esso, aiuta veramente (ma non cura) in molte malattie.

un esempio dei risultati del trattamento: prima e dopo l'autoemoterapia contro l'acne

La medicina non rifiuta ancora la capacità di autoemoterapia, ma solo come mezzo ausiliario, e non principale, nel trattamento di alcune malattie - queste sono le indicazioni per questa procedura:

  1. Processi infiammatori a lungo termine pigri localizzati negli organi respiratori, genitali femminili o sulla pelle;
  2. Diminuzione della propria immunità dopo infortuni, interventi chirurgici, visita di siti di calamità ambientali dovuti a doveri professionali o residenti in queste zone;
  3. Infezioni pustolose si stabilirono sulla pelle o acne giovanile associata a cambiamenti ormonali nel corpo;
  4. Ferite a lunga guarigione e ulcere trofiche poco curabili (nel diabete mellito);
  5. Per aiutare nel trattamento dell'infezione da herpes;
  6. Rafforzamento dell'immunità in menopausa.

L'autoemoterapia in questi casi svolge il ruolo di immunocorrettore. È difficile prevedere quanto sarà efficace in ogni caso specifico, ma non c'è dubbio che non farà male.

Per indicare chiaramente l'effetto del trattamento con il proprio sangue, è opportuno condurre vari studi immunologici prima e dopo l'autoemoterapia.

Eseguendo la procedura - cosa può e cosa non può

Non è auspicabile iniettare più di 1 ml di sangue sotto la pelle, ma dopo tutto, la base della classica autoemoterapia è un aumento progressivo della quantità di fluido biologico iniettato a 10 ml, e quindi la stessa riduzione della dose. Questo è probabilmente il motivo per cui le iniezioni sottocutanee di sangue per il metodo tradizionale non sono molto adatte. Possono causare non solo l'infiammazione locale, ma anche un disturbo di salute generale: la febbre ei suoi sintomi di accompagnamento - brividi e dolori muscolari.

Secondo il modello consolidato per la variante classica, l'autoemoterapia inizia con 2 ml di sangue prelevato dalla vena del paziente, che viene immediatamente iniettato nel quadrante esterno superiore del muscolo gluteo dello stesso paziente.

La seguente procedura è effettuata in 1-2 giorni, ma già in una dose aumentata - 4 millilitri, nella 3a iniezione (anche in 1-2 giorni) una dose di 6 millilitri è presentata, 4 - 8 millilitri, 5 - 10 millilitri, 6 ° - 10 ml, e quindi movimento nella direzione del declino nello stesso modo.

Il secondo punto molto importante: il rispetto della sterilità. L'autoemoterapia lo richiede, forse più di altre manipolazioni, perché in questo caso sono combinati due metodi: condurre sia iniezioni endovenose che intramuscolari. Un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata all'attuazione di tali attività a casa, il che, in linea di principio, non è raccomandato. Ma dal momento che voglio davvero e il paziente può essere fidato in questo piano (il trattamento futuro è concordato con il medico), e tra conoscenti o vicini c'è un operatore sanitario (non un infermiere) che ha le qualifiche necessarie, il trattamento può essere fatto a casa, ma tutta la responsabilità spetta ai partecipanti di questi eventi.

Nuovi metodi di vecchio trattamento

Ovviamente, usando i migliori progressi medici dei nostri antenati più vicini, è ingenuo sperare che l'attuale dottore lascerà tutto così com'è. Qui e con l'autoemoterapia lo stesso: sebbene il metodo classico sia ancora in corso, le nuove opzioni non impiegarono molto tempo ad aggiungersi, aggiungendo ai ranghi dei rimedi omeopatici volti a correggere il sistema di difesa. La base per trattamenti più moderni, naturalmente, era l'autoemoterapia "vecchia, gentile".

Ora, molti centri medici offrono le loro tecniche, mentre va notato che tra loro è possibile trovare le opzioni dell'autore:

  • L'emopuntura (biopuntura) è l'introduzione di piccole quantità di sangue di un paziente prelevato dalla sua vena in punti reflexogenic o di dolore situati sul suo corpo. Il sangue per la procedura può essere usato sia in forma pura che come parte dei rimedi omeopatici. Il metodo è obbligato dal suo aspetto al medico omeopatico belga, costantemente impegnato nella ricerca della verità, Jan Kerschot;
  • L'autoemoterapia a fasi comporta l'introduzione di sangue diluito con una serie di rimedi omeopatici. Questo metodo non è così nuovo, qualcosa di simile è stato durante l'ampia distribuzione di questa terapia nella medicina tradizionale, quando gli antibiotici sono stati aggiunti alla siringa con il sangue, che non è più praticato. La paternità dell'autoemoterapia a gradini appartiene a Hans-Heinrich Reckeweg, che, rilevando il caso del padre, era attivamente interessato all'omeopatia. Riuscì a fare conoscenza con il fondatore di autoemoterapia, August Bier, ottenere consigli e combinare i due trattamenti insieme.
  • Il trattamento con sangue autologo si basa sui cambiamenti in alcune caratteristiche del sangue durante le influenze chimiche e fisiche (ozonizzazione, irradiazione con raggi X e raggi ultravioletti, congelamento, ecc.). Tuttavia, è ovvio che per "evocare" come questo sui fluidi biologici, si deve avere non solo una conoscenza speciale, ma anche un'attrezzatura speciale (quest'ultima non è accessibile a tutti).
  • Autoemoterapia + ozono: il metodo è simile a quello classico, ma differisce in quanto l'ozono viene aggiunto al sangue preparato per l'introduzione (ossigeno triatomico - O3), che migliora l'effetto del proprio ambiente biologico: si tratta di una piccola autoemoterapia con ozono. Inoltre, c'è anche una grande autoemoterapia con ozono, dove il sangue da una vena viene assunto in grandi quantità (fino a 150 ml) e viene iniettato, arricchito con ozono, già per via endovenosa. Dicono che questo metodo aiuta a combattere la sindrome da stanchezza cronica.
  • La combinazione di autoemoterapia con l'irudoterapia (o, viceversa: in primo luogo, dopo tutto, il trattamento con le sanguisughe, che nel processo è completato dalla partecipazione del sangue del paziente).

Tali tecniche, ovviamente, non sono adatte per il trattamento domiciliare. Inoltre, utilizzando nuove tecnologie, ampliano la gamma di indicazioni e controindicazioni, le cui liste in diverse fonti possono variare, perché la medicina ufficiale non ha affrontato questi problemi. A questo proposito, si dovrebbe nuovamente ricordare che l'autoemoterapia è un'alternativa alla medicina tradizionale alternativa, non è raccomandata per l'auto-prescrizione, quindi il trattamento da un omeopata deve presupporre una lunga conversazione preliminare con un medico.

Quanto costerà?

Il prezzo per l'autoemoterapia classica o aggiornata, come sempre, dipenderà dalla posizione (stato dell'istituto) e dalla regione (Mosca differisce da Bryansk). Centri medici "freddi" possono richiedere fino a 28.000 mila per 10 procedure, "più modesto" si fermerà a 6-7 mila rubli per tutto, ma quelli che stanno appena iniziando a "rilassarsi" eseguiranno le stesse manipolazioni per 4 mila.

Il prezzo per una procedura a Mosca e San Pietroburgo parte da 400 rubli e raggiunge 1000 e più rubli. In generale, tutto è molto individuale, non esiste un unico prezzo per tutte le procedure, le istituzioni, i luoghi di residenza e, probabilmente, i pazienti. Alcune persone sono trattate solo in cliniche molto costose, come si dice, ognuna ha le sue.

Autoemoterapia in ginecologia - dove fare a Mosca e quanto costa

Perché non tutti aiutano?

Il nome è complesso, ma la procedura è molto semplice: il paziente prende il proprio sangue venoso e viene iniettato per via intramuscolare nel gluteo. Nel metodo classico, non è esposto a nessun effetto, ma gli esperti possono praticare diverse tecnologie: ad esempio, agitare o miscelare con preparati omeopatici, elaborare il sangue con un laser.

Lo scopo della trasfusione di sangue da una vena al gluteo è quello di rafforzare le difese del corpo per combattere le malattie e le imperfezioni della pelle, per stimolare il metabolismo.

Il metodo è disponibile, è economico, perché richiede solo una siringa sterile. La presenza di uno specialista qualificato che ha ripetutamente condotto la procedura è obbligatoria.

Se il paziente peggiora, vale la pena interrompere immediatamente il trattamento. I migliori risultati si ottengono quando l'autoemoterapia viene eseguita con ozono.

Il sangue, arricchito con ossigeno attivo, ha un effetto curativo.

La medicina comporta un approccio sistematico al problema di trattare qualsiasi malattia, quando l'attenzione del medico è rivolta a tutto il corpo e non ai sintomi individuali.

Ma in relazione a difetti estetici della pelle, come acne, acne, bolle, spesso questo approccio non si applica, perché:

  • le persone con problemi estetici non si rivolgono ai medici, usano come guida per agire l'esperienza di amici e conoscenti che sono stati "aiutati" o informazioni da pubblicità e pubblicità;
  • le persone si rivolgono ai medici, ma non completano l'esame a causa del costante rinvio da uno specialista all'altro;
  • il medico prescrive al paziente una procedura che si trova nel listino prezzi dell'istituzione, nonostante il fatto che la procedura stessa non possa avere l'effetto desiderato (ad esempio, alcuni saloni vendono autoemoterapia come procedura di ringiovanimento per la pelle del viso).

Aggiungete a questo il marketing intrusivo da parte di produttori e venditori di cosmetici e medicinali, procedure cosmetiche e otterrete una risposta da dove abbiamo così tante persone che "hanno provato tutto, ma nulla aiuta".

Se inizia a essere venduto come servizio da salone, prima del quale non vengono prescritti esami o esami al paziente, l'effetto non è garantito. Forse fortunato, e forse non fortunato.

Cause di malattie ginecologiche

Le cause più comuni sono:

  • anomalie congenite;
  • disfunzione endocrina, compresi disturbi metabolici;
  • tumori;
  • danno meccanico alla mucosa dei genitali;
  • rapporti sessuali non protetti con un corriere;
  • gravidanza ectopica;
  • ipotermia dei genitali;
  • trattamento antibiotico;
  • stress frequente, cattive abitudini;
  • aborto;
  • scarsa igiene

Il fatto che abbia portato a cambiamenti patologici nel sistema riproduttivo femminile, conclude il ginecologo dopo aver esaminato e ricevuto i risultati dell'esame del paziente.

Metodi di trattamento

I metodi di trattamento applicati sono determinati dal tipo e dal grado di sviluppo della patologia. Quindi, con:

  • malattie ginecologiche causate da disturbi nel sistema endocrino possono essere prescritti trattamenti ormonali, antibatterici o di altro tipo;
  • i processi infiammatori richiedono un trattamento terapeutico o un intervento chirurgico;
  • è indicata l'operazione iperplastica, tumorale, malattie distrofiche, se i metodi conservativi sono inefficaci.

Spesso, per il ripristino completo è necessario un set completo di metodi aggiuntivi:

  • cibo salutare;
  • massaggio ginecologico;
  • psicoterapia;
  • esercizio terapeutico;
  • autohaemotherapy;
  • acqua e fangoterapia.

Prendersi cura della salute del bambino è importante anche prima del suo concepimento. Pertanto, se si prevede di diventare genitori, è necessario contattare il Dipartimento di ostetricia e ginecologia presso il Medical Center MedClub, dove si può offrire:

  • diagnostica della funzione riproduttiva;
  • trattamento della fertilità;
  • monitorare le condizioni della donna e del feto durante l'intera gravidanza;
  • preparazione per il parto;
  • diagnosi all'inizio della gravidanza;
  • trattamento volto a preservare il bambino;
  • trattamento delle complicanze durante la gravidanza;
  • prevenzione e diagnosi precoce delle malformazioni fetali;
  • Correzione della gravidanza durante l'individuazione di complicanze.

Grazie al tempestivo rinvio a un ginecologo, puoi portare fuori e dare alla luce un bambino sano senza complicazioni.

5 motivi per contattare il centro medico "MedClub":

  1. Solo specialisti certificati lavorano per noi.
  2. Usiamo tecnologie avanzate e tecniche innovative.
  3. Ci sforziamo di scegliere i metodi meno traumatici per il paziente.
  4. Ti verrà fornita assistenza completa e tempestiva.
  5. Puoi prenderti cura della tua salute senza costi aggiuntivi.

I nostri dottori

Cos'è l'autoemoterapia

Nella classica opzione di trattamento, il sangue viene prelevato da una vena (volume da 5 a 25 ml) e immediatamente iniettato nel muscolo gluteo. Se perdi il momento, ci saranno mazzi che non possono più essere usati.

1-2 giorni - una pausa tra le procedure. Di regola, il risultato è raggiunto dopo 8-12 iniezioni.

L'introduzione di sangue più di questi volumi è inaccettabile, può causare reazioni infiammatorie, brividi, dolori muscolari. Oltre alla versione classica, ce ne sono altri - messi in scena, con l'ozono, l'uso del sangue sottoposto a varie influenze chimiche, il trattamento laser.

Con l'ozono

Questo metodo è più moderno, superiore al classico. In media, il trattamento richiede non più di 5-7 procedure. Corso - 1-2 volte a settimana. Prima dell'uso, il sangue viene miscelato con ozono a una certa concentrazione. Gli specialisti usano:

  1. Piccola autoemoterapia. Nella siringa contenente la miscela di ozono-ossigeno, circa 10 ml di sangue vengono prelevati da una vena e iniettati nel paziente.
  2. Grande autoemoterapia. Da 100 a 300 ml della miscela e circa 100-150 ml di sangue vengono agitati in un contenitore sterile. Dopo la miscelazione, utilizzare come indicato.

velocità

L'autoemoterapia a fasi comporta l'introduzione di una piccola quantità di sangue - circa 0,1-0,2 ml. Pre-miscelato con diversi preparati omeopatici.

Di norma, la procedura richiede 4 fasi. Per le iniezioni, è possibile utilizzare una siringa, a condizione che rimanga una piccola quantità di sangue dopo ogni iniezione.

Da 2 a 4 stadi i contenuti vengono intensamente agitati e iniettati al paziente.

I preparativi per l'autoemoterapia graduale per ogni persona vengono selezionati individualmente. Qualche volta c'è abbastanza uso di mezzi complessi con il mantenimento di nosodi, poco meno spesso nominano monopreparations omeopatico di ampolla di ampolla, medicine sintomatiche.

L'autoemoterapia step si è affermata come un modo efficace per sbarazzarsi di infezioni virali, artrosi, eczema cronico, emicrania, danni epatici tossici.

Trattamenti per acne, acne, acne

I medici del Danae Medical Cosmetology Center curano l'acne da oltre 20 anni. Molti metodi in questo periodo si sono dimostrati efficaci e attivi nel trattamento dell'acne, compresa l'autoemoterapia.

L'autoemoterapia è prescritta per varie forme di acne e soprattutto per le sue forme gravi. L'introduzione del proprio sangue per via intramuscolare migliora significativamente l'immunità cutanea e inoltre stimola le reazioni protettive generali del corpo, rafforza il sistema immunitario, migliora il metabolismo.

Il metodo di autoemoterapia è incluso nel complesso trattamento dell'acne, l'acne nel nostro Centro.

Autoemoterapia in cosmetologia

Risultati particolarmente buoni si osservano quando si utilizzano determinati schemi di autoemoterapia nelle donne oltre i 40 anni per la prevenzione dell'invecchiamento precoce del corpo e della pelle in particolare.

C'è un ripristino del fondo ormonale che si estingue a causa dei suoi propri ormoni potenziati in un microdose omeopatico. Di conseguenza: il ripristino dello stato endocrino e, di conseguenza, il ringiovanimento del corpo, l'estensione della giovinezza.

Nel periodo autunno-inverno, è importante condurre l'autoemoterapia al fine di migliorare l'immunità quando c'è un'ondata di raffreddori e malattie virali.

Nel nostro centro applichiamo l'autoemoterapia come metodo indipendente, nonché in combinazione con i preparati omeopatici. Ciò consente di migliorare la suscettibilità dell'organismo all'autoemoterapia e aumentare l'efficacia del suo trattamento.

In parole semplici, diciamo che l'autoemoterapia è una procedura in cui il paziente viene iniettato per via intramuscolare o sottocutanea con il proprio sangue, che è stato precedentemente ritirato dalla sua vena.

In alcuni casi, prima dell'introduzione del proprio sangue, viene prima arricchito con ozono o altri nutrienti tra cui scegliere, a seconda del problema da risolvere.

Questo trattamento viene effettuato esclusivamente in condizioni sterili nel rispetto delle norme e delle norme di sicurezza. Il primo giorno, di norma, vengono somministrati due millilitri.

Ogni giorno successivo, la quantità di sangue iniettata aumenta fino a raggiungere i dieci millilitri. Se il corso dura dieci giorni, il paziente riceverà un millilitro in più ogni giorno.

Se la procedura è più lunga del tempo specificato, la quantità di sangue iniettata giornalmente viene ridotta di un millilitro.

Il più delle volte in medicina viene utilizzata l'autoemoterapia classica (10 giorni). Se il trattamento dura più a lungo del tempo prescritto, è già chiamato step autohemotherapy.

La procedura è abbastanza flessibile e può essere facilmente adattata a ogni persona. Voglio avvertire tutti, questa procedura può portare a conseguenze spiacevoli.

I problemi iniziano con il dolore nei punti in cui gli aghi si attaccano, il sesto giorno si possono formare dei sigilli rigidi sui glutei e il sesto giorno può verificarsi un forte dolore nei luoghi in cui sono installati gli aghi.

Naturalmente, questi fatti sono di natura individuale e possono variare in ogni paziente.

La causa di questa condizione è il sangue, che semplicemente non ha il tempo di dissolversi all'interno dei muscoli. È impossibile utilizzare una piastra riscaldante per accelerare il processo di riassorbimento, inoltre non è consigliabile un impacco sportivo poiché è in grado di espandere i vasi sanguigni.

A causa di ciò che un processo ascesso o infiammatorio può formare.

Questa procedura in ginecologia oggi non è molto popolare, così tante persone, solleva un gran numero di domande e alcuni dubbi.

Per completare la procedura è necessario:

  1. Installazione terapeutica speciale per ozono (automatica).
  2. Dispositivo di pompaggio peristaltico.
  3. Saline.
  4. Dispositivo per l'introduzione di farmaci.
  5. Siringa (2 ml).
  6. Eparina.
  7. Catetere.
  8. Alcool, laccio emostatico e materiale di ancoraggio.

Durante questa terapia, il sistema plasma viene pompato in una fiala di eparina e

salino e già arricchito con ossigeno viene iniettato di nuovo nel corpo. Prima di utilizzare questa procedura, il liquido nella fiala viene miscelato rotolando tra i palmi.

Se qualcuno non lo sapeva, l'autoemoterapia è una procedura per la trasfusione di sangue. Pertanto, può essere molto utile non solo per l'organismo, ma anche contro l'acne fastidiosa e la foruncolosi.

Pertanto, molti scienziati parlano delle alte prestazioni di questa procedura. È probabile che qualsiasi donna accetti che l'acne sia molto sgradevole e antiestetica.

L'acne causa molta sofferenza morale e fisica alle persone che ce l'hanno. Inoltre, le eruzioni cutanee sono una campana che ha problemi nel corpo.

Nel sito dell'eruzione cutanea, è facile stabilire dove appariva il cosiddetto "malfunzionamento nel corpo": la fronte indica malattie nel tratto intestinale, il mento causa malattie nella zona pelvica, e se l'acne appare sul naso, questo indica una malattia pancreatica.

Ma se gli organi funzionano normalmente e l'acne si fa sentire, il problema è già direttamente nel sangue. Spesso le persone con l'acne dicono che i metodi tradizionali di lotta non danno buoni risultati.

Pertanto, sempre più persone scelgono una procedura come l'autoemoterapia, un metodo di terapia che ha già aiutato molti pazienti. In poche parole, l'autoemoterapia è una tecnica per pompare il plasma.

Questa tecnica è molto efficace, secondo i pazienti. Inoltre, è un metodo di trattamento a volte più sicuro dei farmaci ormonali, che sono spesso indirizzati a persone che soffrono di acne.

A proposito, questa tecnica è stata utilizzata con successo in ginecologia. Spesso è usato per il ciclo mestruale doloroso. Più recentemente, è stato rivelato che questa terapia aiuta le donne nella lotta contro l'infertilità.

Vorrei avvertire che questo metodo di trattamento ha le sue controindicazioni:

  1. Herpes.
  2. Menopausa.
  3. Papilloma.
  4. Malattie croniche del sistema riproduttivo.
  5. Aderenze.

Come accennato in precedenza, questa procedura oggi è una delle più popolari, e tutto perché porta risultati davvero positivi.

Naturalmente, prima di usarlo, è necessario sottoporsi ad un esame completo e superare tutti i test. E solo dopo il permesso del medico curante secondo gli indicatori, è permesso usare questo metodo di trattamento.

Questa procedura è severamente vietata per eseguire a casa. Il paziente deve essere sempre sotto la supervisione di un medico. Solo un dermatologo o un ematologo può prescrivere trasfusioni di sangue.

Lo schema classico di autoemoterapia implica un graduale aumento della dose. Iniziare con 2 ml, e poi aumentare in una progressione geometrica fino a quando il volume del sangue inserito fa 10 ml.

Di norma, questo periodo si estende a 10 giorni. Il dodicesimo giorno iniettato con 2 ml di sangue in meno rispetto alla volta precedente.

Quindi la dose viene nuovamente ridotta in modo esponenziale. Se compaiono sintomi spiacevoli o segni di intolleranza, la procedura deve essere interrotta.

La durata del corso standard di autoemoterapia è di 20 giorni.

La trasfusione di sangue nei bambini viene utilizzata in rari casi in cui altri metodi per influenzare l'immunità sono inefficaci e il bambino continua a ammalarsi spesso. L'autoemoterapia per l'acne è consentita ai giovani dopo i 14 anni di età e solo con il permesso dei genitori.

Lo schema della procedura è leggermente diverso da quello negli adulti. La trasfusione inizia con 1 ml di fluido biologico.

La dose viene gradualmente aumentata e aggiustata a 5 ml per volta, quindi l'intero processo viene ridotto. Il corso del trattamento stesso dura non più di 15 giorni.

L'intervallo tra le iniezioni è di 2-3 giorni. In pediatria, viene utilizzato solo lo schema trasfusionale classico.

Quando si utilizzano vari farmaci aumenta la probabilità di effetti collaterali.

L'uso dell'autoemoterapia nel nostro Centro

L'autoemoterapia in ginecologia è usata per curare le malattie del sistema riproduttivo. Insieme alla trasfusione di sangue, il paziente deve sottoporsi a un ciclo di trattamento con farmaci prescritti.

Come metodo ausiliario di trattamento, si raccomanda l'autoemoterapia per eliminare le seguenti patologie:

  • infertilità cronica;
  • squilibrio ormonale sullo sfondo di cambiamenti legati all'età nel corpo;
  • periodo della menopausa;
  • processi adesivi nelle tube di Falloppio;
  • infiammazione di varie eziologie.

Lo schema di trattamento è in qualche modo diverso dallo standard. Una volta ogni 3 giorni una donna prende il sangue da una vena, quindi viene iniettato per via intramuscolare nel suo gluteo. Il volume del fluido biologico utilizzato non deve superare 5 ml.

Secondo le recensioni delle donne, l'autoemoterapia per il trattamento delle malattie ginecologiche dà buoni risultati. Già dopo il primo corso, si osserva un'intensa dinamica di recupero: l'infiammazione scompare, la sindrome del dolore scompare, l'immunità è notevolmente rafforzata.

Risultati della procedura

Secondo le recensioni, l'autoemoterapia non ha praticamente svantaggi ed effetti collaterali. La procedura in sé è assolutamente indolore, quindi ha guadagnato popolarità frenetica.

Le indicazioni per la sua implementazione sono completamente diverse. Questo metodo di trattamento viene utilizzato per eliminare i difetti sulla pelle o migliorare l'immunità.

Tra le altre raccomandazioni sull'uso dei medici si distinguono i seguenti casi:

  • infertilità;
  • infiammazione del sistema genitale femminile;
  • malattie respiratorie virali ricorrenti associate a infezione da herpes, influenza o enterovirus;
  • psoriasi, foruncolosi purulenta;
  • infezioni batteriche causate da pneumococco, stafilococco o streptococco;
  • osteocondrosi, artrite, osteoporosi.

L'autoemoterapia è assolutamente sicura, quindi può essere fatta anche per i bambini.

Secondo le recensioni, l'autoemoterapia dà risultati diversi. Devi capire che questo metodo di trattamento è principalmente finalizzato all'attivazione del sistema immunitario.

Il suo aiuto può essere fatto ricorso a persone relativamente sane che hanno minato le difese del corpo. La trasfusione del proprio sangue fa bene ai problemi di salute cronici con decorso apatico o danni agli organi isolati.

In quest'ultimo caso, è, per esempio, sull'infiammazione delle appendici senza disturbi accompagnatori.

Nel decorso acuto della malattia, i disturbi circolatori, l'autoemoterapia non darà l'effetto desiderato. In alcuni casi, potrebbe persino peggiorare lo stato di salute e lo sviluppo di complicanze della malattia di base.

Secondo le recensioni, l'autoemoterapia è particolarmente pericolosa nelle istituzioni mediche senza un precedente esame completo del corpo. A volte anche una banale eruzione cutanea sul viso può essere un sintomo nascosto del diabete o uno squilibrio ormonale iniziale.

Queste violazioni non sono associate ai meccanismi protettivi del corpo, quindi il trattamento delle trasfusioni di sangue non darà il risultato desiderato.

Controindicazioni

La procedura è raccomandata per:

  • attivazione dei processi protettivi e riabilitativi del corpo;
  • eliminazione di processi purulento-infiammatori;
  • trattamento della foruncolosi;
  • accelerare la guarigione delle ferite dopo l'intervento chirurgico, lesioni;
  • migliorare le prestazioni fisiche;
  • trattamento di anemia, polmonite, artrite infettiva, ulcere trofiche;
  • migliorare il metabolismo;
  • escrezione di tossine, scorie;
  • migliorare la microcircolazione del sangue.

L'autoemoterapia viene efficacemente utilizzata per il trattamento di patologie ginecologiche. Il sangue per via intramuscolare aiuta a curare l'herpes genitale, elimina i processi infiammatori cronici, elimina papillomi, verruche.

Inoltre, la procedura ha un effetto positivo sull'infertilità, i processi adesivi nell'utero, la sindrome della menopausa.

L'autoemoterapia non deve essere eseguita in presenza di malattie croniche oncologiche complicate, durante la gravidanza, l'allattamento. La procedura non è raccomandata se il paziente ha psicosi, grave aritmia, infarto miocardico acuto.

L'opinione se sia possibile effettuare l'autoemoterapia, darà al medico dopo un esame preliminare, studiando i risultati dell'analisi.

Queste procedure non sono prescritte e non sono eseguite nei seguenti casi:

  • gravidanza e allattamento al seno;
  • malattia mentale nella fase acuta;
  • epilessia;
  • aritmia;
  • oncologia di qualsiasi localizzazione;
  • infarto miocardico acuto.

Controindicazioni temporanee per sono:

  • l'uso di alcol, in cui il paziente arriva alla procedura in stato di intossicazione;
  • condizione generale grave del corpo;
  • condizione febbrile e alcuni altri a discrezione del medico curante.

Come ogni altro metodo di trattamento terapeutico, l'autoemoterapia ha indicazioni e controindicazioni. Questa procedura non è raccomandata per i pazienti con i seguenti disturbi:

  • diabete scompensato;
  • neoplasie di varie eziologie;
  • tubercolosi attiva;
  • insufficienza renale / epatica;
  • Infezione da HIV;
  • patologie cardiovascolari (ipertensione, fibrillazione atriale, tachicardia);
  • epilessia, morbo di Parkinson.

Durante la gravidanza e l'allattamento, è meglio rifiutare il trattamento con trasfusioni di sangue.

Autoemoterapia: indicazioni e controindicazioni

✓ Articolo verificato da un medico

L'autoemoterapia è una procedura sicura, che è l'introduzione di una persona nel suo sangue da una vena per scopi medicinali. Ciò innesca l'attivazione di funzioni non specifiche del corpo, a causa delle quali la fonte della malattia viene distrutta.

La tecnica cominciò ad essere usata nel secolo scorso dopo che il chirurgo A. Beer applicò con successo la procedura per accelerare la guarigione delle fratture ossee. L'autoemoterapia aiuta a rafforzare il sistema immunitario, combatte le infezioni e accelera il processo di guarigione. È attivamente usato in medicina e cosmetologia.

Autoemoterapia: indicazioni e controindicazioni

Indicazioni per autoemoterapia

Il metodo di trattamento richiede un test preventivo. Prima di prescrivere la procedura, il medico invierà un referral per l'analisi biochimica del sangue, dell'epatite B e C, nonché dell'infezione da HIV. Gli esami sono necessari per ottenere informazioni complete sullo stato del sistema immunitario del paziente e per elaborare un regime terapeutico ottimale.

L'elenco delle malattie per il trattamento di cui l'autoemoterapia può essere applicata è ampio:

  • malattie respiratorie;
  • ulcere;
  • citomegalovirus;
  • herpes;
  • patologia cutanea (dermatiti, psoriasi);
  • l'acne;
  • malattie della pelle virale (polipo, condiloma, papilloma);
  • infezioni nel sistema genito-urinario;
  • infiammazione delle appendici e dell'utero;
  • aderenze nel peritoneo e nella pelvi piccola;
  • la menopausa;
  • infertilità;
  • immunodeficienza.

Indicazioni per autoemoterapia

Il trattamento di autoemoterapia aiuta a combattere l'allergia e migliora la condizione dei pazienti con asma bronchiale. Gli estetisti stanno attivamente utilizzando i corsi di procedura per la prevenzione delle alterazioni legate alla prima età nella pelle e per eliminare l'infiammazione.

In ginecologia, il trattamento viene utilizzato se le malattie croniche femminili non rispondono alla terapia standard. Dopo diversi cicli di autoemoterapia, il ciclo mestruale ritorna normale, le aderenze si dissolvono e si verifica la produzione di ormoni attivi. È questa procedura che può aiutare una donna a rimanere incinta in presenza di problemi riproduttivi.

Suggerimento: L'autoemoterapia può essere utilizzata in combinazione con l'ozono per il trattamento della tossicosi. Questo rende possibile escludere i farmaci.

Malattie della pelle gravi, come la psoriasi, non sono completamente curate dalla procedura. Tuttavia, l'autoemoterapia può alleviare i sintomi, accelerare il recupero.

Attenzione! Il metodo di trattamento del sangue autologo non è usato come il principale. È efficace solo in combinazione con la fisioterapia e il trattamento farmacologico.

Cos'è l'autoemoterapia

Un piccolo numero di controindicazioni ed efficacia rendono l'autoemoterapia un appuntamento popolare, che è prescritto in cliniche e centri di bellezza. Dopo un ciclo di iniezioni di sangue, si nota l'attivazione della difesa del corpo, la rapida guarigione delle lesioni e la normalizzazione dello stato emotivo.

L'autoemoterapia può essere prescritta quando necessario:

  • aumentare l'immunità;
  • migliorare il metabolismo;
  • purificare il corpo;
  • recuperare dopo la malattia;
  • migliorare la circolazione sanguigna;
  • avviare la rigenerazione del tessuto;
  • normalizzare il funzionamento del sistema endocrino.

Cambiamenti dopo l'autoemoterapia

La procedura non causa difficoltà, quindi può essere eseguita non solo in ospedale, ma anche a casa. Il lavoratore che farà le iniezioni dovrebbe avere un diploma di scuola medica ed esperienza.

Descrizione dettagliata della procedura

Esistono diversi modi per eseguire l'autoemoterapia. Il più comune è la procedura classica. È l'introduzione al paziente del sangue venoso nella sua forma pura sotto la pelle o per via intramuscolare. Il più spesso il paziente prende il sangue da una vena e immediatamente si inietta nel quadrante superiore dei glutei.

Lo schema standard prevede l'introduzione nel corpo di 2 ml di sangue nella prima procedura. Ogni pochi giorni il volume del liquido aumenta di 2 ml fino a raggiungere la dose massima di 10 ml.

Attenzione! Il sangue da una vena viene iniettato sotto la pelle o per via intramuscolare immediatamente dopo la raccolta. È necessaria un'azione rapida per evitare la coagulazione del sangue.

Prelievo di sangue da una vena

Il corso del trattamento consiste di 10-15 iniezioni. La durata dell'autoterapia è determinata dal medico, a seconda del problema. Non solo il numero di iniezioni, ma anche il volume di sangue somministrato al paziente può essere diverso. Oltre al classico, ci sono altre varianti della procedura:

Schema di autoemoterapia, sue indicazioni e controindicazioni

L'autoemoterapia è una procedura medica basata sulla scienza del trattamento delle malattie somministrando il proprio sangue a una persona. Il sangue viene prelevato dalla vena del paziente e può essere somministrato a lui sia per via intramuscolare che sottocutanea. Questa terapia è conosciuta da molto tempo, ma non perde la sua rilevanza nel nostro tempo.

Il suo metodo è buono sia per la sua sicurezza che per l'efficienza: l'introduzione del suo sangue venoso nei muscoli o sotto la pelle del paziente ha lo scopo di stimolare le forze del corpo. Pertanto, questo metodo di trattare i disturbi è considerato un rimedio naturale.

L'autoemoterapia viene effettuata in un ambiente sterile e in un'istituzione medica specializzata, altrimenti c'è il rischio di ricevere più danni da essa che benefici. Puoi usarlo a casa solo con l'assistenza di un medico o un infermiere. Con tutta la sua efficacia, questa terapia ha anche controindicazioni ed effetti collaterali.

Caratteristiche di autoemoterapia e indicazioni

La gamma del suo uso benefico è ampia: dal rafforzamento del sistema immunitario all'accelerazione della guarigione delle fratture. L'autoemoterapia è richiesta dai cosmetologi, poiché aiuta nella lotta contro i cambiamenti senili nella pelle e nell'eliminazione delle sue infiammazioni.

Prima di tutto, questo metodo di trattamento richiede un test preventivo. Per ottenere le informazioni più complete sulle condizioni del paziente, il medico prescrive un'analisi biochimica del suo sangue con un esame per la presenza di epatite B e C, così come l'infezione da HIV.

Anche i livelli di emoglobina ed eritrociti sono rilevati, e se è inferiore al consentito, l'autoemoterapia viene ritardata fino all'aumento dell'emoglobina e del conteggio degli eritrociti.

Indicazioni per la procedura:

  • dermatiti, psoriasi e altre patologie cutanee;
  • varie malattie infettive;
  • citomegalovirus;
  • ulcere;
  • vene varicose;
  • malattie respiratorie;
  • herpes;
  • polipi, papillomi, condilomi e una serie di altre malattie della pelle virale;
  • malattie degli organi ENT;
  • aderenze nel bacino e nel peritoneo;
  • infiammazione dell'utero;
  • invecchiamento precoce della pelle;
  • problemi metabolici;
  • immunodeficienza;
  • la menopausa;
  • infertilità;
  • ferite che non guariscono a lungo dopo ferite e operazioni.

Questo elenco di indicazioni non è esaustivo, poiché l'autoemoterapia ha una vasta gamma di applicazioni, che, come la ricerca moderna viene condotta, includono gradualmente nuove raccomandazioni mediche.

Controindicazioni alla procedura

  • ictus;
  • attacco di cuore;
  • aritmia;
  • malattie oncologiche;
  • la tubercolosi;
  • epilessia;
  • pressione sanguigna instabile;
  • stadi attivi di malattie croniche;
  • disturbi nervosi;
  • insufficienza renale;
  • squilibrio di globuli rossi, piastrine e linfociti;
  • malattie del sangue che colpiscono la violazione della sua produzione.

L'autoemoterapia non viene eseguita con i bambini - può danneggiare la formazione della loro immunità. Non è raccomandato ricorrere a esso a donne durante gravidanza e lattazione. Vi sono altre controindicazioni temporanee a questa terapia, compresa la presenza di un paziente intossicato, febbrile e gravi condizioni del corpo, così come alcuni altri casi che rimangono a discrezione del medico.

Schema di

Dopo aver superato tutti gli esami preliminari del paziente, rimane la questione di scegliere il metodo di terapia, poiché ce ne sono diversi. La procedura più comune che è considerata classica è la somministrazione di sangue venoso al paziente nella sua forma pura.

Il sangue viene prelevato dalle vene degli arti superiori, dopo di che viene immediatamente iniettato per prevenire la coagulazione. Viene iniettato per via sottocutanea o intramuscolare, il più delle volte nella parte superiore del gluteo.

Secondo lo schema standard, 2 ml di sangue vengono iniettati nel corpo nella prima procedura, e ogni pochi giorni il suo volume aumenta di altri 2 ml. Queste iniezioni vengono effettuate fino a quando la dose raggiunge 10 ml.

Oltre alla classica procedura di autoemoterapia, ci sono altre varianti:

  1. Step, l'essenza della quale è quella di diluire il sangue prelevato dal paziente con vari farmaci, a seconda delle ragioni del suo appello all'autoemoterapia. Ad esempio, nelle malattie del tratto gastrointestinale, gli agenti antinfiammatori vengono aggiunti al sangue e, durante l'intossicazione e le malattie purulente, il sangue viene miscelato con agenti adsorbenti. L'intera miscela viene somministrata al paziente alla volta, in un'unica sessione. Questo di solito è fatto nell'area dell'anca.
  2. Metodo di biopuntura Quando lo si applica, il fluido biologico del paziente deve essere iniettato con un'enfasi non sui muscoli o sulla pelle, ma su quelle zone riflessogene che vengono utilizzate in agopuntura. Ad esempio, per sbarazzarsi delle malattie infettive degli organi respiratori, le iniezioni sono fatte in punti sui palmi delle mani. Contro l'epilessia, le iniezioni vengono fatte alla zona del piede.
  3. Miscelazione del sangue con l'ozono. Questo metodo ha lo scopo di aumentare le proprietà benefiche e ottenere il miglior effetto terapeutico della procedura. E 'spesso usato per il trattamento di eruzioni cutanee e malattie ginecologiche nelle donne. L'introduzione di sangue con ozono stimola bene il sistema immunitario.
  4. Trasfusione di sangue con gluconato di potassio. Utilizzato in dermatologia per eliminare i problemi della pelle. Per evitare convulsioni, la dose deve essere scelta solo dal medico curante.

Di norma, il ciclo di trattamento prevede 10-15 iniezioni. La durata dell'autoemoterapia dipende dal problema del paziente ed è determinata dal medico. Questo è anche influenzato dal grado di abbandono del problema. Il volume di sangue somministrato alla volta e il numero di iniezioni sono individuali per ciascun caso e vengono selezionati solo da uno specialista.

Non è auspicabile ricorrere a procedure di autoemoterapia più spesso di due volte all'anno. In alcuni casi, il terapeuta può raccomandare le sue ripetizioni ogni tre mesi.

Uso pediatrico

Ai bambini viene prescritta autoemoterapia molto raramente. È consigliabile solo quando altri metodi di trattamento non hanno un effetto adeguato sull'immunità. Per sbarazzarsi dell'acne adolescenziale, solo i bambini di età inferiore ai 14 anni sono ammessi con questo permesso dai genitori.

Per i bambini, lo schema di questa terapia presenta alcune differenze. Inizia con una trasfusione di sangue di non 2 ml, come negli adulti, ma 1 ml. A poco a poco, la raccolta e l'introduzione del sangue vengono aumentate a 5 ml per iniezione e quindi gradualmente ridotte a 1 ml iniziale.

Gli intervalli tra iniezioni - da 2 a 3 giorni. Per i bambini, il trattamento è consentito solo secondo lo schema classico di autoemoterapia, cioè senza mescolare il sangue con altri farmaci, poiché a causa del loro uso nei bambini, gli effetti collaterali sono più comuni.

Effetti collaterali

Quando si esegue la procedura in base a tutte le regole, gli effetti collaterali sono praticamente esclusi o quasi impercettibili. Ma se non è stata osservata la sterilità, c'è il rischio di infezione. Ci sono altri effetti collaterali:

  1. Reazione allergica locale
  2. Dolore muscolare
  3. Brividi.
  4. La comparsa di infiltrazione nel sito di iniezione.
  5. Dolore prolungato al sito di iniezione.

In caso di una combinazione di effetti collaterali, è necessario interrompere il flusso di sangue e contattare un terapeuta.

Combinazione con farmaci

L'autoemoterapia ha un ricco arsenale di farmaci con cui combina. Tra questi dovrebbe essere evidenziato:

  • Antibiotici, il cui uso è permesso nei casi di alcune infezioni. La penicillina viene solitamente iniettata per via intramuscolare.
  • Gluconato di potassio: migliora le condizioni della pelle, delle ossa e rafforza il sistema immunitario. Quando lo si utilizza, è necessario selezionare attentamente il dosaggio, poiché il suo eccesso può avere un impatto negativo sul funzionamento degli organi interni.
  • Aloe, grazie al quale si può migliorare l'effetto dell'intero corso. Autoemoterapia con aloe migliora naturalmente la qualità del sangue, favorisce la rigenerazione del corpo e accelera la rigenerazione dei tessuti.

Recensioni della procedura

Se hai studiato le indicazioni, lo schema ed i possibili effetti collaterali dell'autoemoterapia, ma stai ancora pensando alla sicurezza e alla fattibilità di questa procedura, il feedback di chi lo ha provato su se stesso può aiutarti a decidere.

C'è stato un periodo di vita in cui ho dovuto assumere ormoni a causa di una malattia. Grazie a loro, ho guadagnato chili in più, ma questa è la metà del problema. A poco a poco, l'intero corpo, dal viso alla schiena, riempì le anguille. Ho preso immunostimolanti, antibiotici, erbe naturali... Non posso dire che tutto questo non ha aiutato, ma di solito non appena ho finito di prendere il farmaco successivo, l'acne è apparso di nuovo.

Quindi tutto è durato all'infinito, ma un cosmetologo mi ha suggerito l'autoemoterapia. Da allora, i problemi con la pelle sono notevolmente diminuiti, inoltre, la condizione generale del corpo è migliorata. Non so quanto sia durevole questo effetto, ma l'anno e mezzo che dura nel mio caso è già un buon risultato per me.

Ho deciso di provare l'autoemoterapia per migliorare la condizione della pelle, ma quasi non ho notato l'effetto. Il dottore mi rassicura dicendo che i risultati evidenti saranno tra un mese. Non so qual è il problema, forse ci vuole davvero tempo, ma forse questo metodo non mi va bene.

Il volto dopo il corso di autoemoterapia divenne notevolmente migliore. Una piacevole sorpresa è stata che intendevo usarlo solo per eliminare l'acne, ma allo stesso tempo migliorava la mia condizione dei capelli.

In generale, sono soddisfatto, l'unico problema che ho è con le allergie - se mangio qualcosa di proibito per il mio corpo, allora iniziano le eruzioni cutanee. Ma erano prima. Penso che questo problema dovrebbe essere risolto separatamente con il corso di autoemoterapia diretto a questo, quindi probabilmente andrò l'anno prossimo, solo ora con l'intenzione di sbarazzarmi delle allergie.

Altri Articoli Sulle Tipologie Di Acne